• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di R.C. | 21.11.2012 18:34 CET

Secondo uno studio del World Resources Institute (WRI), l'aumento del prezzo del petrolio porterà presto ad un picco di estrazione carbonifera con conseguenze imprevedibili nei cambiamenti climatici. L'istituto ha contato la progettazione di 1200 nuove centrali a carbone in 59 paesi, tre quarti delle quali solo in Cina e India. Si contanto infatti 363 nuove centrali per la Cina e ben 455 per l'India. Le nuove termoelettriche aggiungeranno nel mondo una potenza installata di quasi un milione e mezzo di MW, cinque volte l'intera potenza erogata negli Stati Uniti dalle centrali a carbone attuali.

Seguici su Facebook

Le emissioni di CO2 aumenteranno considerevolmente, come se si aggiungesse un'altra Cina nella lista dei grandi inquinatori. È proprio la Cina ad aver annunciato di voler raggiungere l'obiettivo, entro il 2015, di 3.9 miliardi di tonnellate di carbone estratto ogni anno, la materia prima per la fornitura di energia nel paese. È anche grazie al carbone che il colosso orientale è riuscito nel suo miracolo economico, ma ad un prezzo enorme per la salute pubblica e per l'estremo deterioramento degli ecosistemi.

Secondo l'Agenzia Internazione per l'Energia (AIE), la domanda di carbone aumenterà del 21% entro il 2035, e le società elettriche si stanno adeguando con questo piano costruttivo.

Il no di Greenpeace

"Sei amico del petrolio e del carbone? Io non ti voto". Il nuovo slogan che invita i candidati alle prossime elezioni a dichiararsi apertamente contro il carbone, che, secondo Greenpeace, causa solo in Italia 600 morti e 2.5 miliardi di danni sanitari e ambientali ogni anno. "Rinnovabili ed efficienza sono l'unica opzione disponibile per difendere lavoro, ambiente e per sottrarre l'Italia al ricatto economico del costo delle fonti fossili".

Leggi anche:

centrale battersea
(Foto: Reuters.com / )
Battersea - Londra, la centrale elettrica a carbone in disuso
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci