SS LAZIO. SCONTRI a ROMA. Tifosi del Tottenham in ospedale, un ACCOLTELLATO. Stampo ANTISEMITA dietro l'attacco?

Di Cristian Amadei | 22.11.2012 12:58 CET
Dimensione testo + -

ROMA. Erano circa l'una e dieci di notte quando nel pub "Drunken Ship" a Campo de' Fiori si è scatenato l'inferno. Un gruppo di tifosi che sono stati identificati come laziali, hanno prima iniziato un fitto lancio di oggetti per isolare i tifosi del Tottenham nel locale, poi iniziato il raid. Pestati a sangue 8 tifosi inglesi più un americano e un bengalese trovatisi li al momento dei fatti. Il locale è stato distrutto. Il blitz era perfettamente organizzato, il gruppo composto da una quarantina di persone tutte col casco e senza effigi ha bloccato le due entrate del locale, quella di via del Gallo e quella principale, fiondandosi poi sui tifosi inglesi. Al termine del raid si sono dileguati per le vie del centro buttando gli oggetti contundenti usati per offendere.Alcuni inglesi sono fuggiti in via dei Cappellari, dove uno è stato inseguito ed è stato accoltellato.

Seguici su Facebook

SOCCORSI. Appare strano come non fossero presenti volanti sul posto e nonostante il tempestivo avviso di una vicina, che abitava sopra il locale, appena iniziato il tutto, non sia subito arrivata sul posto la forza dell'ordine. I soccorsi e la forza pubblica hanno fatto il loro arrivo a eventi finiti, all'1,30. Sul posto al momento del blitz degli ultras solo una volante della municipale che si è dileguata nel momento dello scoppio della violenza. Forse il clima disteso dalla presenza di Paul Gascogne a Roma (ex di entrambe le squadre) aveva convinto la questura a non ritenere pericolosa e a rischio scontri la serata che ante cedeva al match di oggi (ore 19.00) all'Olimpico. Sono finiti in ospedale in tutto sette tifosi inglesi, uno è stato al San Camillo, tre al Santo Spirito e tre al Fatebenefratelli.

IL FERMO. Gli Ultras sono stati riconosciuti e fermati nonostante si fossero presentati al pub completamente coperti da caschi e irriconoscibili. Uno è stato fotografato dall'autista di un bus sul quale è salito vantandosi del gesto appena compiuto. Come si legge da Gazzetta.it: "Gli agenti delle volanti della polizia sono riusciti a fermare sei degli ultrà, ritenuti tra i responsabili dell'aggressione. I sei si trovano ora negli uffici del commissariato Trevi : il più giovane è nato nel 1992, il più anziano nel 1967".

STAMPO ANTISEMITA. Prende piede e corpo la matrice razzista antisemita come spiegazione dei fatti di violenza a Campo de' Fiori. La curva del Tottenham Hotspurs possiede una corposa frangia ebraica ed è ebraico il quartiere di fondazione della squadra. Inoltre molte bandiere riportanti la stella di David sventolano durante le partite casalinghe della squadra inglese. Nel primo pomeriggio sono emerse ulteriori informazioni sui fermati che allontanano gli inquirenti dalla pista Ultras per avvicinarli a quella dei militanti di estrema destra. Dalle prime perquisizioni emerge la presenza di un tifoso romanista insieme a quelli biancocelesti, ma soprattutto emerge omogeneità del gruppo profondamente antisemita più che tifoso di calcio. 

 

LEGGI ANCHE:

JUVENTUS. Il caso CARRERA, OMICIDIO COLPOSO plurimo, dichiarazione spontanea attesa il 19 dicembre

LIVERPOOL. Esulta dopo il gol DA SOLO, abbandonato dai compagni. SUAREZ presto ceduto. VIDEO

ARSENAL rimonta da 4-0 e vince 7-5 con il READING. La partita più pazza d'Inghilterra. VIDEO

SS LAZIO. Il problema biancoceleste è davvero la "cornice"?

DRAMMA A ROMA. Si è uccisa la giornalista sportiva FRANCESCA BONFANTI

Ambulanza tra la folla
( Foto : Reuters / )
Ambulanza tra la folla
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci