CALCIOMERCATO MILAN. Addio PATO: "Voglio giocare, parlerò con il mio procuratore"

Di Andrea Garroni | 22.11.2012 20:24 CET
Dimensione testo + -

Il successo in Champions League nella sfida contro l'Anderlecht ha regalato una delle poche soddisfazioni sportive in questa stagione ai tifosi milanisti, tuttavia nelle ore immediatamente successive al match europeo in casa Milan è letteralmente esploso il caso Alexandre Pato, che ai giornalisti ha rivelato di voler giocare di più e, se necessario, potrebbe farlo anche lontano da Milano...

Seguici su Facebook

 

Amore perduto - La consacrazione di Stephen El Shaarawy infatti, benché sia una nota positiva per il Milan, ha spalancato le porte ad un nuovo problema con Pato che, dopo stagioni in cui era considerato uno dei cardini della squadra nonostante i problemi fisici che ne hanno flagellato la carriera, oggi si vede quasi ai margini del progetto tecnico rossonero, che sembra pendere sempre più incentrato attorno al 'Faraone'.

Il 'Papero' non è più titolare inamovibile e, a soli 23 anni, rischia di trascorrere molto tempo in panchina per via di tutti i dubbi che circondano il suo stato fisico e le sue prestazioni. Una situazione difficile da digerire per l'attaccante brasiliano, che nel post-partita del match contro l'Anderlecht ha rilasciato dichiarazioni decisamente importanti in chiave mercato che, di fatto, mettono in dubbio il suo futuro in maglia rossonera:

 

"El Shaarawy sta facendo bene, però io voglio giocare: ora viene il mio procuratore e poi vediamo."

 

L'apertura di Pato ad una sua possibile partenza, ovviamente, ha fatto rizzare i capelli a moltissimi tifosi milanisti, che dopo aver perso Ibrahimovic e Thiago Silva nel corso della sessione estiva del mercato farebbero volentieri a meno di una nuova cessione illustre, nonostante tutti i dubbi sulla fragilità fisica del giocatore, che nelle ultime due stagioni ha collezionato un considerevole numero di infortuni.

Gilmar Veloz, procuratore di Alexandre Pato, sarà a Milano all'inizio della prossima settimana proprio per parlare con il giocatore e, in seguito, con il club di via Turati. Quale scenario c'è da aspettarsi?

 

Incedibile? - La risposta più probabile, al momento, è che il Milan probabilmente non vorrà privarsi di uno dei pezzi pregiati presenti nella propria rosa, soprattutto se si considera che Pato costò ai rossonerì oltre 20 milioni di euro quando ancora era diciassettenne. Una cifra che, oggi, con i tempi che corrono e con i numerosi dubbi che circondano il fisico del giocatore, molto difficilmente potrebbe essere recuperata.


LEGGI ANCHE:

CALCIOMERCATO MILAN. EL SHAARAWY, il Real Madrid pronto a strappare il 'Faraone' ai rossoneri 

BALOTELLI - MANCINI, pesanti insulti per una sostituzione. Cessione inevitabile, il MILAN si fa avanti

CALCIOMERCATO. ROMA e MILAN, clamoroso scambio PJANIC - BOATENG a gennaio? 

Alexandre Pato
( Foto : Reuters / )
Alexandre Pato, attaccante del Milan
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte

News From Sports

Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci