• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di V.B. | 22.11.2012 21:14 CET

Date a Cesare quel che è di Cesare ma non fate scegliere alla piazza quello che dovrebbe essere scelto dalla politica. Insomma, il ministro Cancellieri sottolinea che certe decisioni vanno prese nei palazzi e non per strada, e per garantire l'ordine rispolvera il Daspo nonché l'arresto differito. 

Seguici su Facebook

"Per quanto riguarda le manifestazioni in cui ci sono partecipanti che intervengono con caschi o passamontagna, chi ha fatto ordine pubblico sa bene che in certi momenti l'ordine pubblico non può far altro che farli partecipare perchè i danni sarebbero peggiori. Una soluzione a questo problema, anche se parziale c'è, e io intendo portarla avanti che è quella dell'arresto differito".

"Sul Daspo -continua la Cancellieri- stiamo facendo delle valutazione perchè ci sono aspetti costituzionali che dobbiamo chiarire.  Su questo quindi vedremo la misura dello strumento e come poterlo adottare al più presto". 

"E' una situazione di grande preoccupazione -il ministro commenta la situazione attuale-. Da mesi ci prepariamo a momenti difficili sapendo che la crisi sicuramente avrebbe portato ai giorni che stiamo affrontando. Non possiamo consentire alla piazza di fare scelte che deve fare la politica".

Sul 14 novembre commenta: "fra gli studenti pacifici si sono infiltrati movimenti antagonisti che da sempre cercano di portare il Paese nelle condizioni di instabilità".

 

 

 

LEGGI ANCHE:

Codice identificativo degli agenti: il sindacato di Polizia dice SI 


 

Cancellieri
(Foto: Reuters / Ismail Zitouny)
Il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci