• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di C.R. | 23.11.2012 16:42 CET

Un mondo alternativo che si annida dentro la nostra realtà, ecco cosa vorrebbe costruire Google con il suo rivoluzionario gioco per smartphone Android, denominato Ingress, sviluppato in collaborazione con la startup Niantic Labs: il primo esperimento di fusione completa tra reale e virtuale. Un videogioco non da fruire in salotto ma che obbliga ad uscire di casa per ricercare "oggetti" e conquistare territori. Questa nuova applicazione, attualmente in fase beta e accessibile solo tramite invito (può essere richiesto a questo indirizzo), sostituisce proprio il video con la realtà di tutti i giorni, permettendo l'interazione degli gli utenti tra gli spazi delle strade della propria città grazie alla realtà aumentata.

Seguici su Facebook

A monte ci sono due fazioni: da una parte gli Illuminati, dall'altra la Resistenza. Il giocatore dovrà innanzitutto scegliere da che parte stare e questo influenzerà gli obiettivi da portare a termine. Tra le due fazioni c'è una vera e propria guerra sul controllo di una potente fonte di energia, rintracciabile tra gli indizi messi a disposizione tramite il proprio dispositivo mobile. Far parte di una fazione significa dover proteggere il proprio territorio; mentre gli Illuminati vogliono trovare la "materia aliena" per sfruttarla, la Resistenza ha il compito di impedire che questo accada.

Bisognerà fisicamente spostarsi all'interno della città per giocare e trovare indizi su come raccogliere la materia aliena e conquistare i portali da cui questa proviene, in un continuo gioco di conquista dei territori nemici. Il gioco punta molto sulla geolocalizzazione, tecnologia ancora poco sviluppata in questo settore. Uno degli sviluppatori del progetto, John Hanke, ha dichiarato infatti che Ingress ha lo scopo sdi stimolare gli utenti a riscoprire la città e uscire all'aperto grazie a un videogioco. L'interazione con la città e i locali al chiuso, ad esempio, prevede sia spostamenti a piedi che con veicoli, nel rispetto comunque delle regole imposte, ad esempio usare solo biciclette o mezzi pubblici.

Attualmente il gioco è pensato per gli smartphone ma è chiaro che Google lo stia utilizzando per testare le tecnologie del futuro: molto probabilmente tra un po' si potrà giocare a Ingress con gli occhiali per realtà aumentata, quei Google Glass che hanno stupito tutti in sede di presentazione. Di fatto l'azienda di Mountain View con questo esperimento sta cercando di costruire un mondo "sovrapposto" a quello reale, in cui in futuro il nostro vicino di casa potrà essere visualizzato come un personaggio con tanto di costume nel mondo virtuale, per poi tornare il nostro vicino di casa di sempre una volta tolti gli occhiali, dopo essere usciti dal mondo virtuale. Oppure girare per la città con la possibilità di incontrare un membro della propria fazione per unire le forze nella ricerca dei portali.

Google Ingress potrebbe rappresentare per l'azienda anche una nuova fonte di guadagni: basta immaginare gli accordi che potrà stringere con i locali di tutto il mondo per assegnare punti speciali a chi visita determinati luoghi come bar, palestre ma anche eventi di piazza. Un gioco potenzialmente infinito. Quella che prima sembrava fantascienza si sta trasformando pian piano in realtà (aumentata), arriveremo ad un punto in cui i due mondi convergeranno definitivamente.

LEGGI ANCHE

MacBook e iMac "schiacciano" i PC Windows in affidabilità

Rimosso YouTube Downloader dallo store S amsung, era l'app di Andrea Giarrizzo

S amsung Galaxy S4: periodo di uscita, avrà fotocamera da 13MP e processore quad-core?

Google Ingress
(Foto: Google / Screenshot YouTube / )
Il nuovo rivoluzionario videogioco di Google che spinge le persone a esplorare una città in realtà aumentata
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci