• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Sara Rotondi | 25.11.2012 13:30 CET

Arrivano i primi dati dell'affluenza che chiama alle urne il popolo del centrosinistra per le primarie. "I dati pervenuti dai nostri rappresentati ai seggi ci dicono che, alle ore 11.00, hanno votato circa 940.000 persone; su questa base, al momento stimiamo una affluenza possibile a fine giornata intorno ai 3.600.000 cittadini". Lo afferma Nicola Danti, del comitato nazionale di Matteo Renzi. "Si conferma la bontà della delle primarie, che sono innanzitutto una festa della partecipazione e della democrazia - aggiunge Danti - nonostante le regole e le difficoltà che abbiamo riscontrato e che ci vengono segnalate in ogni parte d'Italia". "Più  che alle primarie, adesso penso a una bella doccia".

Seguici su Facebook

Su questa giornata, Renzi, rincalza l'invito al voto: "Votate chi vi pare, ma votate - ha dichiarato Il sindaco di Firenze - possono votare anche i non registrati come me".Il sindaco di Firenze ha poi aggiunto: "Abbiamo riportato la gente ad appassionarsi di politica e la politica ad occuparsi di temi concreti. Per questo viene naturale dire che abbiamo già vinto".

Mentre Bersani, si dichiara soddisfatto per l'altra partecipazione: "Mi aspettavo questa alta partecipazione - ha dichiarato il segretario del Pd, Pierluigi Bersani-. C'e' ancora tanto da fare contro l'antipolitica, perche' c'e' un disagio enorme, una disaffezione, che io mi propongo se toccasse a me di guardare in faccia. Ma oggi abbiamo rotto un po' quel muro che c'e' tra politica, istituzioni e cittadini". Quanto all'esito del voto, Bersani ha ribadito: "Ritengo probabile il ballottaggio, ci sono tanti contendenti, ma se le cose vanno cos ne faccio sette di ballottaggi. Una settimana in più  con un clima cos non guasta".

"Oggi è una festa - ha aggiunto Bersani - la contesa è finita ed ora la decisone sta agli elettori. Abbiamo fatto, con le primarie, un regalo a noi e all'Italia perchè la politica e' partecipazione. Non dobbiamo meravigliarci di tanta partecipazione perchè le persone ci hanno sempre dato prova di voler partecipare alla vita politica. In questo caso le novità ed il confronto pubblico hanno aiutato e questo e' utile per il paese". Per quanto riguarda invece l'incertezza delle primarie nell'opposto schieramento, Bersani si e' detto "dispiaciuto se andasse in crisi l'idea di primarie, ma per passare da un imperatore alla democrazia occorre prima deporre l'imperatore e se ci dovesse essere il ballottaggio non ci saranno problemi".

Per Tabacci le primarie sono un riavvicinamento alla politica:"La campagna che e' stata fatta ha motivato gli elettori, che hanno dimostrato di essersi riavvicinati alla politica". Queste le dichiarazioni Bruno Tabacci, candidato alle primarie del centrosinistra, in diretta da Milano ha risposto ai microfoni di Sky TG24 dopo aver votato, dicendo di aspettarsi oggi "una partecipazione molto alta in una contesa trasparente". Per quanto riguarda invece lo stallo che in queste ore si vive nel PDL ha detto "e' meglio non fare commenti".

Fonte Agi

Leggi anche:

Legge elettorale, prende forma il Porcellum - bis

Primarie, oggi il primo turno. Le variabili si chiamano affluenza, ballottaggio e Vendola

 

Primarie Pd
(Foto: http://www.flickr.com/photos/a / )
Un seggio delle primarie Pd
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci