• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di C.F. | 26.11.2012 08:55 CET

Manca ancora il dato definitivo, ma il ballottaggio Bersani - Renzi è una certezza. Si torna ai seggi domenica prossima, 2 dicembre, dalle 8 alle 22. Hanno votato fra i 3,5 e i 4 milioni di elettori, un risultato al di là di ogni rosea previsione, superiore al 2009 quando votarono 3,1 milioni di persone.

Seguici su Facebook

Secondo le regole al ballottaggio "sono ammessi al voto gli elettori in possesso del certificato di voto rilasciato per il primo turno completo del cedolino relativo alla giornata del 2 dicembre. Possono altresì partecipare coloro che dichiarino di essersi trovati, per cause indipendenti dalla loro volontà, nell'impossibilità di registrarsi all'albo degli elettori entro la data del 25 novembre e che, in due giorni compresi tra il 29 e 30 novembre, sottoscrivano l'appello pubblico in sostegno della coalizione di centro sinistra "Italia Bene Comune" e quindi si iscrivano all'albo degli elettori".

Bersani si impone, con distacchi diversi, nella quasi totalità delle Regioni. Il segretario del Pd va particolarmente forte al sud, ma si piazza davanti al sindaco di Firenze anche nel Lazio, in Lombardia ed Emilia-Romagna. I due sono molto vicini in Piemonte e Veneto. Il rivale lo supera nelle Marche, in Umbria, nella piccola Valle d'Aosta e nella "sua" Toscana.

Per quanto riguarda i principali comuni capoluogo Bersani vince a mani basse a Bologna, Genova, Milano, Napoli e Roma (dove Renzi è al momento dietro Vendola), mentre si impone di poco a Torino. Il sindaco di Firenze si aggiudica "solo" la città che amministra dal 2009.

Primarie Pd
(Foto: http://www.flickr.com/photos/a / )
Un seggio delle primarie Pd
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci