• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di C.F. | 26.11.2012 11:40 CET

La bella giornata del Pd rischia di essere rovinata da veleni e sospetti. Nel momento in cui scriviamo non esistono ancora dati ufficiali definitivi sul voto. L'ultimo aggiornamento "reale" risale alle due di stanotte, con poco più di un terzo dei seggi scrutinati. Alle nove di stamane Nico Stumpo, coordinatore delle Primarie, offre dei risultati "ufficiosi" con Bersani avanti di quasi dieci punti. "Hanno votato 3,1 milioni di cittadini. I dati possono avere variazioni minime"

Seguici su Facebook

"Ringraziamo Nico Stumpo e tutti i volontari per il difficile lavoro fatto stanotte. Il risultato è chiaro e incontrovertibile: si va al ballottaggio con Pier Luigi Bersani in testa e Matteo Renzi staccato di qualche punto. Qui iniziano i problemi: Stumpo oggi dice che i punti di distacco sono 9,5. I dati acquisiti dai nostri rappresentanti di lista, ancorché provvisori, ci consegnano un dato diverso: 43,4% contro 38,8%" ha affernato Nicola Danti, del Comitato nazionale di Matteo Renzi.

"Pensiamo che ci sia un solo modo per fugare i dubbi: che Nico Stumpo pubblichi online sul sito tutti i verbali dei nove mila seggi. Aggregare i dati su base provinciale come ha fatto Nico Stumpo è molto discutibile. A solo titolo di esempio, dove evidentemente qualcosa non torna, citiamo i casi di Asti, Bolzano e Belluno. Per noi comunque essere a meno 5 o meno 9 da Bersani non cambia niente. Come ha detto domenica Matteo Renzi, al ballottaggio si parte da zero a zero".

 

Matteo Renzi
(Foto: Reuters / )
Matteo Renzi non esclude un duello tv
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci