• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Giovanni Tortoriello | 26.11.2012 23:34 CET

Trasformare i fiumi del Bangladesh da barriere dell'informazione in canali della comunicazione. È l'ambizioso obiettivo che ormai dieci anni fa si è posto l'associazione senza fini di lucro Shidulai Swanirvar Sangstha ed oggi i risultati sono evidenti.

REUTErS
Una scuola in Bangladesh ideata dagli architetti Anna Heringer e Eike Roswag vista nel paese di Rudrapur nell'aprile del 2007 rilasciato da Aga Khan Award. La scuola, costruita con argilla e bamboo dai suoi stessi alunni e insegnanti, ha vinto il più grande premio di architettura al mondo

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

In Bangladesh durante la stagione dei monsoni le scuole rimangono chiuse: troppo pericoloso tenerle aperte in un periodo dell'anno caratterizzato da frequenti inondazioni. Per quasi cinque mesi i bambini di queste zone sono privati del diritto allo studio in luoghi dove la povertà estrema rappresenta già un duro ostacolo contro l'apprendimento.

Ma se gli studenti non vanno a scuola, la scuola va dagli studenti. Traslitterando il celebre proverbio di Maometto e la montagna, l'associazione Shidulai Swanirvar Sangstha  ha dato una risposta concreta al problema ambientale che attanaglia il Bangladesh: scuole galleggianti e fotovoltaiche. Si tratta di vere e proprie barche adibite ad edifici scolastici alla cui sommità sono stati installati dei pannelli solari che forniscono l'alimentazione per gli strumenti didattici situati all'interno, come lavagne luminose e computer con connessione ad internet sempre disponibile.

Costruite interamente con materiali naturali derivanti dal riciclo, queste barche - scuole che possono ospitare circa 30 studenti ogni mattina attraversano i corsi d'acqua locali e raggiungono le case di ogni studente per permettergli di frequentare le lezioni al termine delle quali, facendo il percorso inverso, gli alunni vengono riaccompagnati nel luogo più vicino alla propria abitazione. Per incentivare la frequenza, l'associazione Shidulai Swanirvar Sangstha ha inoltre deciso di premiare gli alunni più assidui con una lampada a carica solare in modo che possano continuare a studiare anche dopo il tramonto nonostante le loro abitazioni siano prive dell'energia elettrica.

Photo Gallery

 

 

 

 

 

 

 

Scuole galleggianti e fotovoltaiche per le popolazioni del bangladesh
(Foto: REUTErS / Aga Khan Award/ handout)
Una scuola in Bangladesh ideata dagli architetti Anna Heringer e Eike Roswag vista nel paese di Rudrapur nell'aprile del 2007 rilasciato da Aga Khan Award. La scuola, costruita con argilla e bamboo dai suoi stessi alunni e insegnanti, ha vinto il più grande premio di architettura al mondo
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci