• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Valentina Beli | 28.11.2012 11:15 CET

La vita media si allunga, le malattie e gli acciacchi pure. L'equazione non fa una piega. Quello che non va di pari passo con le necessità mediche e assistenziali sono invece le risorse destinate al settore. Lo Stato è in affanno e qualora non riuscisse a far fronte alle spese, dovrà cercare aiuto nei cittadini. Che si stia andando verso la privatizzazione del settore?

Seguici su Facebook

"Il momento è difficile e la crisi ha impartito lezioni a tutti, il sistema di cui andiamo fieri potrebbe non essere più garantito" ha detto il premier Mario Monti durante una conferenza stampa a Palermo.

Ma c'è di più. Secondo gli esperti la spesa destinata alla Sanità potrebbe crescere -salvo modifiche correttive in corsa- del 150% in 40 anni, passando dai 112,7 miliardi attuali ai 261 del 2050. Presagio negativo anche dall'economista del Ceis Tor-Vergata Federico Sapndonaro: "La nostra spesa sanitaria pubblica e privata oggi è intorno al 9% del Pil e nei Paesi più sviluppati è tra l'8 e il 12%. Da queste percentuali non ci si schioda. Il problema - prosegue - è che il nostro Pil è del 6-7% inferiore a quello dei principali Paesi europei e questo sommato all'evasione fiscale e alla maggiore spesa per il debito pubblico si traduce già oggi in termini assoluti nella minore spesa sanitaria tra i magnifici 12 dell'UE. E se in assenza di crescita questo livello dovesse scendere ancora, sarebbero guai per gli assistiti"., prevede Spandonaro.

Per molti, la via d'uscita sarebbe nei ticket progressivi in base al reddito.

"Per il futuro è però necessario -spiega Palazzo Chigi in una nota-  individuare e rendere operativi modelli innovativi di finanziamento e organizzazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie. In sintesi - si legge- il presidente non ha messo in questione il finanziamento pubblico del sistema sanitario nazionale, bensì,   riferendosi alla sostenibilità futura, ha posto l'interrogativo  sull'opportunità di affiancare al finanziamento a carico della fiscalità generale forme di finanziamento integrativo. Inoltre, egli ha voluto sollecitare la mobilitazione di tutti gli addetti ai lavori, così come degli utenti e dei cittadini, per una modernizzazione e un   uso più razionale delle risorse". 

 

LEGGI ANCHE:

"Troppi 11 mila euro per un parlamentare 5 Stelle" 

Medici in sala operatoria
(Foto: Reuters / Michael Buholzer)
Balduzzi: Sanità settore positivo
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci