• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Alessandro Proietti | 28.11.2012 14:52 CET

BUENOS AIRES - L'incubo default si ripropone ai cittadini argentini, per la seconda volta in pochi anni.

Seguici su Facebook

Il rimborso di 1.3 miliardi di dollari, sentenziato dal giudice federale di New York Thomas Griesa, rischia di gettare nuovamente nel panico i mercati. Come spiegato precedentemente (rischio nuovo default. Fitch la declassa di cinque gradini) il giudice ha imposto il pagamento, entro il prossimo 15 dicembre, nei confronti dei detentori dei tango-bond che rifiutarono la ristrutturazione del debito proposta dal governo di Buenos Aires nel 2001. In aggiunta al computo totale vanno aggiunti i warrant indicizzati al Pil, sempre con scadenza 15 dicembre, per un totale di circa 3 miliardi di dollari.

Gli analisti lanciano l'allarme - Gli analisti di Ig, interpellati da Il sole 24 ore, puntualizzano così: "la sensazione è che in Argentina la situazione stia precipitando.

A confermare i timori degli investitori vi è il forte aumento delle quotazioni dei Cds a 5 anni sul debito sovrano del Paese sudamericano saliti a 4200 punti base mentre solamente a fine ottobre venivano scambiati a 1.000 punti base. [I Credit Default Swap sono strumenti derivati che proteggono dal rischio insolvenza, n.d.r.]

 Prevediamo nei prossimi giorni un aumento del flusso di capitali in uscita che provocherà un aggravamento della crisi finanziaria, un ulteriore rialzo delle tensioni sociali e un probabile taglio del rating sul debito argentino da parte di Moody's e S&P's. Non ci aspettiamo comunque, nel breve periodo (il 15 dicembre) un default tecnico da parte dell'Argentina ma crediamo che si aprirà una lunga battaglia legale".

Argentina
(Foto: Reuters/Marcos Brindicci / )
A man waves a flag with the YPF logo in front of the Argentine Congress in Buenos Aires April 25, 2012.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci