• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Federica Geremia | 28.11.2012 16:50 CET

Mediante una lettera al deputato Pd Giacchetti, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano chiede ai partiti di concludere il "gioco di equivoci"e il "braccio d ferro" sulla questione della legge elettorale. Il parlamentare - che ha terminato lo sciopero della fame durato quasi 90 giorni - protestava appunto contro l'indecisione degli schieramenti politici nel varare la riforma per cambiare il Porcellum.

Seguici su Facebook

Napolitano ha sollecitato le forze politiche sul tema della riforma elettorale ritenendola "essenziale nell'interesse della nostra vita democratica". Infatt i- continua il capo dello Stato - tali "opposti irrigidimenti mettono a grave rischio il mantenimento dell'impegno preso da tutte le forze politiche" di fronte "alle aspettative di cittadini ed elettori". Inoltre Napolitano non nasconde la propria preoccupazione per la salute del parlamentare, e lo invita a "riflettere sull'esigenza di non mettere a repentaglio ulteriormente la sua salute e la sua vita" - anche se considera la sua causa "giusta e meritevole di rispetto".

Quindi, conclude sottolineando come sia "essenziale" che questo impegno "non venga tradito" e invita Giacchetti ad interrompere la protesta con la garanzia che continuerà ad esercitare la propria sollecitazione.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
(Foto: REUTERS / /Tony Gentile )
Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci