• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Marco Locatelli | 28.11.2012 17:49 CET

Che il fumo delle sigarette faccia male a polmoni, cuore e circolazione sanguigna è ormai appurato da diverso tempo. Ma stando a quanto riportato da una recente ricerca condotta dal King's College di Londra, il fumo andrebbe ad intaccare anche le funzioni del cervello, danneggiando memoria e capacità cognitive, e portando addirittura i tabagisti ad essere esposti a rischio di ictus o Alzheimer

Seguici su Facebook

Lo studio fa riferimento ad un campione di 8.800 persone over 50 alle quali sono stati eseguiti diversi test, sia sullo stato di salute che sulle capacità mentali. Queste analisi sono state eseguite a distanza di quattro e otto anni. La ricerca dimostra che fra le malattie cardiovascolari e quelle cognitive esiste una correlazione: chi è soggetto a rischio di ictus o infarto presenta infatti un cervello molto più deteriorato. I fumatori, inoltre, hanno ottenuto risultati inferiori nei test di memoria e apprendimento. 

 

[Via: BBC]

 

LEGGI ANCHE

Agrumi e farmaci, un binomio che può rivelarsi mortale 

CALCIO. Vietato fumare allo stadio nella prossima stagione 

La marijuana fa venire il cancro? Uno studio americano lancia l'allarme 

Sigaretta
(Foto: Reuters / )
Vietato fumare negli stadi?
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci