• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Valentina Beli | 29.11.2012 16:09 CET

All'ultimo si verificò lo scivolone. La buccia di banana, in questo caso, sarebbe una pubblicità a pagamento fuori dalle regole prestabilite. Un confronto sempre all'insegna del fairplay e del rispetto che adesso è minato dal sospetto di qualche scorrettezza. Procedono con l'esposto nei confronti di Matteo Renzi gli altri 4 candidati alle Primarie: Brersani -coinvolto nel ballottaggio di domenica-, ma anche Puppato, Tabacci e Vendola. L'accusa è  "palese violazione del codice di comportamento dei candidati e dei principi regolamentari  per le pubblicità a pagamento". Il partito chiede che venga presa "ogni misura necessaria".

Seguici su Facebook

Tutto nasce dalle pagine, pubblicare oggi su due quotidiani, in cui si invita ad andare alle urne con l'appello 'domenicavoto', riconducibile  alla fondazione BigBang, in cui si esorta a portare più gente possibile aggiungendo che è consentito partecipare al voto semplicemente iscrivendosi per tempo tramite web mail. Mancano i dovuti 'Ma'.

"C'è chi sta provando ad inquinare l'informazione e a disinformare" -attacca senza remore  il presidente dei garanti Luigi Berlinguer in merito  alle pagine a pagamento su alcuni quotidiani che invitano a votare al ballottaggio sostenendo che basta una mail per votare. "Ma questo - sostiene Berlinguer - non è quello che abbiamo deciso insieme. Ai comitati stanno arrivando una serie di richieste di registrazioni, non singole ma seriali, e questo inganna gli elettori e turba il sereno svolgimento del ballottaggio".

E sulla polemica delle giustificazioni scende nel dettaglio:  "Al secondo turno abbiamo previsto qualche deroga per chi non ha potuto votare al primo turno per ragioni indipendenti alla sua volontà. Sono casi eccezionali ed individuali e le richieste di votare vanno motivate perché i comitati provinciali devono valutare la motivazione".

E ancora: "Sono stato colpito da un messaggio intercettato casualmente da 'Trevi Adesso' che invitava a portare tanta gente a votare e a 'scatenare l'inferno. Ci fa piacere che tanta gente vada a votare come è stato già per il primo turno ma noi non vogliamo l'inferno ma il paradiso e uno svolgimento ordinato delle votazioni come è avvenuto domenica scorsa".

 

LEGGI ANCHE:

Primarie: "Troppe regole, Bersani vuole che le persone non vadano a votare" 

 

 

Matteo Renzi
(Foto: Reuters / )
"Troppe regole per gli elettori delle Primarie"
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci