• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Marco Locatelli | 30.11.2012 15:44 CET

Seguici su Facebook

  • Piattaforma: Playstation 3 - Xbox 360 - PC
  • Genere: Action - TPS - Stealth
  • Sviluppatore: IO Interactive
  • Numero giocatori: 1 - 8 (online)
  • Età consigliata: 18+
  • Data di uscita: 20 novembre 2012
  • Dopo il ritorno in grande stile del vecchio Max Payne, questo 2012 vede un'altra vecchia personalità videoludica mostrarsi nuovamente ai suoi fan: l'Agente 47, protagonista della saga stealth di Hitman. Questo nuovo capitolo, Hitman: Absolution, è il primo sviluppato per le console di nuova generazione e promette di riportare in auge un brand ormai finito nel dimenticatoio ma che , a ben vedere, ha ancora moltissimo da dare.

    A livello narrativo non siamo certo di fronte ad un plot da premio Oscar, ma comunque le vicende che accompagneranno gli efferati assassinii dell'Agente 47 sono del tutto coerenti con la tiplogia di esperienza, ricchissima di colpi di scena, sottotrame da thriller movie e tanto altro ancora. La campagna è comosta di circa una ventina di missionI, che si sviluppano all'interno di mappe decisamente ampie e strutturate in modo da permettere al giocatore una notevole libertà d'azione, fatta eccezioni per alcune piccole sequenze scriptate.

    La struttura ludica del gioco è stata ben studiata, ma il concetto è molto semplice. Il giocatore conosce l'obiettivo che deve eliminare ed il suo posizionamento approssimativo, quello che deve fare è "semplicemente" raggiunge il suo target ed eliminarlo. Tutto quello che però si compie tra il punto di partenza e l'asssasinio del malcapitato di turno è a completa discrezione del giocatore. Si può ad esempio decidere di uccidere un bersaglio dalla distanza con un fucile da cecchino, oppure sfruttare dei travestimenti o, ancora, attirandaolo in un vicolo cieco per poi strangolarlo in totale silenzio.

    Tutto ciò va ovviamente compiuto in assenza di sguardi indiscreti, che influisce sul punteggio finale del giocatore insieme ad altri parametri come la difficoltà o il numero di innocenti eliminati. Ciò va poi ad incidere, negativamente o positivamente, sul sistema di crescita del personaggio. Molto interessante l'abilità Istinto che, tramite la semplice pressione del dorsale, consente al giocatore di conoscere la posizione delle guardie ed evidenzia in rosso gli obiettivi principali, in giallo i pericoli potenziali o elementi interattivi dello scenario.

    Purtroppo però la qualità complessiva del prodotto viene minata da un paio di problemi: l'intelligenza artificiala un po' macchinosa e poco reattiva, soprattutto nelle sparatorie e una gestione dei salvataggi veramente scomoda, che si basa su dei checkpoint manuali presenti in nunmero molto limitato. Nel complesso, comunque, l'esperienza stealth di Hitman: Absolution convince e anche molto, grazie alla possibiiltà di poter interpretare le varie missioni in maniera del tutto libera. Insomma: un gran bel ritorno per l'Agente 47.

    VOTO: 8,5 su 10

    LEGGI ANCHE

    Hitman: Absolution, annunciata la Deluxe Professional Edition 

    Assassin's Creed 3 - Recensione e Videorecensione 

    Hitman: Absolution
    (Foto: Square Enix / )
    Hitman: Absolution
    1
    2
    1 2 3 4
    © International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
    • Valuta questo articolo
    • +1
    • 0

    Partecipa alla discussione

    IBTimes TV

    Condividi

     Media Kit
    Media Kit
    Strumenti
    Topics
    Archivi
    TV
    Aggiornamenti
    RSS
    Twitter
    Facebook
    Edizione Italia
    Team
    Contattaci