• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Claudio Forleo | 01.12.2012 09:40 CET

Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto ad aziendam che consentirà all'Ilva di produrre fino a dicembre 2014, data di scadenza dell'Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale), scavalcando di fatto la magistratura che ha aveva sequestrato gli impianti a freddo dello stabilimento di Taranto.

Seguici su Facebook

Più notizie

"I provvedimenti di sequestro e confisca dell'autorità giudiziaria non impediscono all'azienda di procedere agli adempimenti ambientali e alla produzione e vendita secondo i termini dell'autorizzazione. L'Ilva è tenuta a rispettare pienamente le prescrizioni dell'autorizzazione ambientale" si legge nel decreto.

Che cosa succede se i Riva non dovessero ottemperare agli adempimenti previsti dall'Aia, dunque risanare gli impianti e ridurre drasticamente le emissioni inquinanti? "Restano tutte le sanzioni già previste e in più introdotta la possibilità di una sanzione sino al 10% del fatturato annuo dello stabilimento". Il decreto prevede l'istituzione di un Garante ("nominato con successivo provvedimento") che dovrà vigilare sull'Ilva nei prossimi 24 mesi.

"Abbiamo introdotto interventi possibili sulla proprietà stessa che potrebbero togliere enorme valore a quella proprietà: se non fa quello che la legge prevede, vede il suo valore scendere fino al punto di perderne il controllo di fronte a comportamenti non coerenti" ha dichiarato il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera.

Intanto però dalla Procura di Taranto starebbero valutando la possibilità di sollevare un conflitto d'attribuzione fra poteri dello Stato davanti alla Corte Costituzionale, proponedo al Gip l'eccezione di costituzionalità sul decreto che, di fatto, rappresenta un salvacondotto per l'azienda.

Ilva
(Foto: Reuters / )
L'Ilva di Taranto
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci