• Share
  • OkNotizie
  • +7
  • 0

Di Valentina Beli | 03.12.2012 12:27 CET

Primarie M5S: chi tenterà di pilotare il voto sarà diffidato Watch Video

Laureati ma anche operai, casalinghe e disoccupati. Sono loro i candidati del M5S, ben radicati con i piedi per terra, consapevoli delle difficoltà e dei problemi che ogni italiano affronta giornalmente. 'La vera anima del Paese' li definisce l'ex comico, per evitare quello scollamento tra classe politica e gente comune. Questo l'esercito del MoVimento che da oggi fino a giovedì concorrerà alle Parlamentarie per potersi successivamente presentare alle Politiche. Guai a chiamarle primarie, "non sono primarie con leader (che brutta parola...) di cartapesta" scrive Grillo sul blog.

Seguici su Facebook

Poi mette subito le cose in chiaro: "bisogna evitare che il voto sia pilotato da fantomatiche 'assemblee' o 'comitati', entrambi esclusi categoricamente dal Non Statuto. Dobbiamo evitare la replica delle congreghe partitiche su base locale create per favorire uno o più candidati a scapito di tutti gli altri. E non è solo una generica indicazione di marcia: Chi cercherà di pilotare il voto sarà diffidato e escluso dalle votazioni, sia che si tratti di candidato che di votante". 

E' la prima volta nella storia della Repubblica che un movimento -o un partito- sceglie di eleggere i propri candidati direttamente online e senza alcun filtro. Certo, se da una parte è prova di trasparenza e democrazia, dall'altra deve fare i conti con quella malattia cronica che in Italia ha il nome di digital divide. E' vero che al giorno d'oggi l'utilizzo di internet si è esteso enormemente, ma è altrettanto vero che nel nostro Paese ci sono molte aree in cui non tutti posseggono la connessione a casa o hanno difficoltà ad organizzarsi per rivolgersi a internet point o strutture analoghe. Tuttavia il fatto che possano votare soltanto gli iscritti al M5S al 30/9/2012 che abbiano inviato i propri documenti di identità digitalizzati, fa supporre che i papabili elettori facciano parte dell'ormai noto 'popolo della rete' e che dunque non abbiano difficoltà di sorta.

Altro neo, che Grillo ha modificato alla svelta, è stato quello dell'orario. Inizialmente il voto doveva essere chiuso alle 17,00. Adesso, le votazioni martedì rimarranno aperte fino alle 21 e giovedì fino alle 20. 

 

 

LEGGI ANCHE:

Sondaggio Swg: cala il M5S, vola il Pd 

Federica Salsi: "Grillo violento e dai toni troppo cattivi" 

 

 

 

Grillo ad Acireale
(Foto: Reuters / )
Da oggi al via le Parlamentarie
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +7
  • 0

Partecipa alla discussione

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci