• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di M.V. | 04.12.2012 17:00 CET

La morte del guardalinee Richard Nieuwenhuizen, 41 anni, ha portato all'incriminazione di tre giovani ragazzi. I tre, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, sono considerati responsabili del decesso dell'assistente di linea, aggredito e colpito - secondo la ricostruzione dei fatti - da calci al volto. Il fatto è avvenuto durante una gara di calcio tra due squadre dilettanti.

Seguici su Facebook

Più notizie

I tre ragazzi sono stati accusati di omicidio colposo e violenza da parte del pubblico ministero che si sta occupando del caso. Gli adolescenti sono stati arrestati e si trovano attualmente in isolamento in carcere. Gli investigatori non hanno escluso la possibilità che, nell'ambito delle indagini, possano essere compiuti altri arresti.

L'associazione calcistica olandese ha deciso di sospendere le gare in calendario nei campionati dilettanti, mentre i match dei campionati professionistici rispetteranno un minuto di silenzio.

Da quanto si apprende Nieuwenhuizen era il padre di un giovane che giocava in una delle due squadre.

 

LEGGI ANCHE:

Dramma in Olanda: guardalinee pestato a morte da tre ragazzini delle giovanili

MILAN: CALVARIO PATO, ecco quando tornerà in campo

INCREDIBILE Tosel: multa più alta al TORINO che alla JUVE

NFL SCHOK, si suicida in campo dopo aver ucciso la fidanzata

 

Un guardalinee in azione
(Foto: Reuters / )
Un guardalinee in azione
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci