• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di David Pascucci | 05.12.2012 17:33 CET

Solo il quartier generale di New York taglierà 1900 posti nel settore dell'investment banking e circa 2600 nel settore operations&technology. Altri tagli, circa 6200 posti, avverrano nel settore global consumer banking in Pakistan, Turchia, Paraguay, Romania e Uruguay. Citigroup pensa quindi ad un piano di riposizionamento che prevede il taglio di 11.000 posti in totale, spese straordinarie pari a 1 miliardo di dollari solo nel Q4 2012 e circa 100 milioni di dollari in oneri accessori nella prima metà del 2013. 

Seguici su Facebook

Questa decisione dovrebbe portare Citigroup ad una migliore efficienza nella gestione grazie anche al taglio dei costi. Questo genererà circa 900 milioni di dollari di risparmio con un conseguente impatto positivo sul bilancio del 2013. Risparmi per 1,1 miliardi di dollari si conteranno nel 2014. 

 

Citigroup
(Foto: Reuters / )
Logo del gruppo
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci