• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Claudio Forleo | 08.12.2012 15:32 CET

Beppe Grillo ieri aveva snocciolato numeri tutt'altro che impressionanti, parlando di 95mila voti alle Parlamentarie che hanno designato i candidati del Movimento Cinque Stelle alle prossime elezioni Politiche. Ma il numero dei voti va diviso per tre, come le preferenze a disposizione di ciascun iscritto. Il che significa che hanno votato 32mila attivisti. Pochi per chi è accreditato di almeno il 15% dei voti su scala nazionale.

Reuters
L’ex comico prende in giro la vittoria del leader del Pd e ipotizza la squadra di governo futura: Penati, Lusi, Del Turco, Tedesco in pole position

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Grillo ha deciso di consentire il voto ai soli attivisti che si erano iscritti al Movimento entro il 30 settembre. Decisione che ha un senso: chiudere ai professionisti nel fiutare l'aria e salire sul carro del vincitore, specie dopo l'exploit in Sicilia. Ma esclusi gli opportunisti questa decisione ha sbarrato le porte anche a tanti che, grazie alle Regionali in Sicilia, si sono avvicinati al Movimento perchè realmente convinti da Grillo.

Il sistema scelto da Grillo e Casaleggio è sembrato inoltre fare acqua troppo spesso: molti 'candidabili' sono stati esclusi per non aver ricevuto la famosa mail dallo staff del comico. Il sito è andato in tilt più di una volta durante i quattro giorni delle Parlamentarie. Grillo ha parlato di "attacco hacker", senza aggiungere altro. Un fatto che, se confermato, avrebbe dovuto essere messo in conto data l'importanza dell'evento, ma che a quanto pare non è stato sufficientemente calcolato.

Altro aspetto: in Emilia-Romagna, una delle roccaforti del Movimento, la capolista designata si chiama Giulia Sarti. Ebbene, la 26enne ha ottenuto appena 372 preferenze, ed è stata la più votata. Poche se si parla del secondo o terzo partito (pardon, 'non-partito') d'Italia. Perplessità che hanno alimentato le polemiche dei 'dissidenti'.  Come quella di Giovanni Favia: "Alle assemblee semestrali partecipano più persone" ha dichiarato.

Insomma se di successo si può parlare appare comunque molto relativo, almeno nei numeri. L'indiscutibile merito di Grillo nel portare giovani entusiasti in Parlamento non può oscurare quanto di migliorabile c'è nel Movimento Cinque Stelle. E questo vale non solo per le Parlamentarie...

Beppe Grillo
(Foto: Reuters / )
L’ex comico prende in giro la vittoria del leader del Pd e ipotizza la squadra di governo futura: Penati, Lusi, Del Turco, Tedesco in pole position
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci