• Share
  • OkNotizie
  • +5
  • 0

Di Valentina Beli | 10.12.2012 09:29 CET

Aprirebbe a Renzi "ai liberali tengo sempre una porta aperta" ha commentato ieri sera all'uscita di una pizzeria milanese, ed è disposto a trattare con la Lega appoggiando Maroni nella sua corsa al Pirellone purché il Carroccio sigli un accordo a livello nazionale.

Seguici su Facebook

E' tempo di bilanci e di 'do ut des'. Si muove su una scacchiera complicata il Cav, tuttavia sembra avere chiara la sua strategia elettorale.

"Alfano è il nostro segretario, è un fuoriclasse -ha ribadito ieri alla stampa- ed è in ticket con me. Per quanto mi riguarda ho alle mie spalle naturalmente, quasi vent'anni di leadership, dieci anni di governo e poi una carriera imprenditoriale che mi porta ad essere considerato dagli italiani un conductor di cui fidarsi. Credo che sarebbe stata una mia mancanza di responsabilità se non mi fossi riproposto, con grande sacrificio personale".

E nel suo essere  pronto a sacrificarsi per amor patrio aggiunge: "Se Renzi volesse venire con noi, la porta è aperta".

Ma Renzi chiarisce subito ogni equivoco: "Se hai lasciato le porte aperte per me, accetta un consiglio: chiudile! Non servono. Ciao". Scrive il sindaco di Firenze su facebook. 

Quanto alle voci insistenti che vorrebbero una candidatura del prof della Bocconi il leader del Pdl afferma chiaramente di non aver alcun timore: "Se vuole scendere in campo, faccia pure, io non lo temo".

 

 

LEGGI ANCHE:

Bersani apre a Fornero: "Elsa nel mio governo? Perché no"

Silvio, nessuno lo vuole ma tutti lo votano  

 

 

Silvio Berlusconi
(Foto: Reuters / )
Germana Lancia una delle candidate alla premiership del Pdl
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +5
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci