• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Costabile Gallo | 10.12.2012 16:49 CET

La Banca popolare di Milano annuncia di aver raggiunto l'accordo con i sindacati sui tagli al personale in attuazione alle linee strategiche del piano industriale 2012-2015.

Seguici su Facebook

L'accordo prevede 700 esuberi con un costo dell'operazione stimato fra i 180 e i 200 milioni di euro e che sarà contabilizzato interamente nel bilancio 2012.

La contrattazione con i sindacati ha portato ad un nuovo contratto integrativo aziendale che permetterà all'Istituto milanese un risparmio di 70 milioni di euro e il rispetto degli obiettivi fissati nel piano industriale; inoltre, si assicura un programma di stabilizzazione dei contratti a tempo determinato e l'adozione di una politica orientata ad un più facile inserimento dei giovani.

Il settore bancario italiano continua nella sua fase di rinnovamento con misure "lacrime e sangue" resesi necessarie dall'esacerbarsi della crisi in atto e da una gestione discutibile degli anni passati.

 

 

Milano
(Foto: Reuters / )
Milano
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci