• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Antonio D'Aronzo | 11.12.2012 10:14 CET

Il ritorno in campo di Berlusconi e l'annuncio che il governo Monti si dimettsconi e lerà non appena verrà approvata la Legge di stabilità ha messo in ginocchio Piazza Affari nel corso della mattinata. Con il passare delle ore la pressione delle vendite si è allentata ed alla fine l'indice FtseMib è arrivato a chiudere in ribasso del 2,2%.

Seguici su Facebook

Nel post di ieri era stato previsto un simile scenario ed oggi, a causa del momento delicato che sta attraversando il nostro indice, soprattutto graficamente, riproponiamo un'analisi del FtseMib.

Analisi FtseMib:

La situazione grafica è davvero complessa e vede la compresenza di elementi positivi ed elementi negativi, i quali accendono forti dubbi circa la direzione che prenderanno le quotazioni nelle prossime sedute. Le nostre aspettative si limitavano ad un ribasso che andasse a testare l'area dei 15.450 punti, colmando così il gap-up lasciato aperto durante la seduta del 29 Novembre, ma gli shortisti e le loro vendite hanno prevalso, determinando un'apertura in gap-down e facendo scivolare l'indice fino al livello dei 15.100 punti, da cui sono scattati gli acquisti che lo hanno portato ad una chiusura in prossimità del livello di apertura (15.350 punti). Guardando il grafico, la prima cosa che salta all'occhio è la figura chiamata "Island Reversal". In analisi tecnica l' Island Reversal è un pattern d'inversione di trend molto forte, caratterizzato da un insieme di candele separate dalle precedenti e dalle seguenti, rispettivamente da un gap-up e da un gap-down. Stando ad una simile definizione, il trend è in un momento di inversione e la prospettiva, per i prossimi periodi, non può che essere negativa. A conferma di ciò abbiamo anche la rottura della MM50 che, già il 29 marzo 2012, aveva preannunciato in netto anticipo l'imminente forte ribasso.  Però, a ben vedere, il quadro non è così negativo come può sembrare inizialmente, dato che anche durante la seduta del 28 settembre le quotazioni erano arrivate a testare i 15.100 punti, addirittura chiudendo a ridosso degli stessi, salvo poi riprendersi immediatamente nelle sedute immediatamente successive. Questa volta i 15.100 punti sono stati testati solo intraday e il recupero finale, con tanto di mancata chiusura al di sotto della MM100 (particolarmente rilevante), lascia delle speranze per l'immediato futuro.  Per gli amanti delle candlestick, la seduta di oggi si può sintetizzare con un "Hammer", figura caratterizzata da una lower shadow molto lunga, una upper shadow praticamente assente e un real body di piccole dimensioni. Il segnale fornito da questa figura solitamente è bullish, in quanto la lunga lower shadow sta ad indicare un supporto molto solido sul quale i compratori ritornano sul mercato. In conclusione, possiamo aspettarci un rialzo che porti alla chiusura del gap-down e che, contemporaneamente, cancelli quella figura di Island Reversal, tanto pericolosa per il vero e proprio presagio che rappresenta.

Aggiornamenti nei prossimi post

Buon trading a tutti.

 

 

© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci