• Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di Alessandro Proietti | 11.12.2012 10:49 CET

L'Europa ha fatto progressi "tangibili" nel processo di riforme e ciò ha influito positivamente nel ribilanciamento dell'economia dell'Eurozona.

Reuters/Francois Lenoir
Repertorio - European Economic and Monetary Affairs Commissioner Olli Rehn presents the EU Commission's interim economic forecast during a news conference at the EU Commission headquarters in Brussels May 11, 2012.

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Ad affermarlo è lo stesso Olli Rehn, Commissario europeo per gli Affari economici e monetari. Nelle parole del Commissario c'è tutto l'auspicio che si continui sulla strada intrapresa con il fine ultimo prefissato di restaurare l'iniziale fiducia nell'Eurozona.

Tutte le decisioni prese sia a livello nazionale che europeo sono confluite nel principale intento di ristabilire un clima di fiducia, di calmare i mercati e di lottare contro l'evoluzione della sfiducia circa un probabile collasso del sistema "euro".

Non è tutto risolto, ovviamente. Secondo Rehn c'è estrema necessità di proseguire sul sentiero intrapreso con ulteriori riforme ed una più profonda integrazione tra gli Stati europei.

"Per superare la Crisi e ripristinare la fiducia, dobbiamo continuare a rimuovere gli ostacoli strutturali alla crescita sostenibile e all'impiego; dobbiamo proseguire sul prudente consolidamento fiscale; e trasformare i pensieri audaci in convincenti azioni quando si parla di ridisegnare e ricostruire la nostra unione economica e monetaria" ha scritto Rehn sulle pagine del FT.

Un accenno anche sul caso italiano e sulla decisione di Monti: "Gli interessi sui bond italiani nuovamente in aumento dopo la decisione di Monti sono un promemoria: bisogna mantenere la determinazione anche in futuro".

"Se la crescita si deteriora, uno Stato potrebbe ricevere del tempo aggiuntivo per correggere il suo deficit eccessivo a condizione che lo sforzo circa l'accordo sul consolidamento sia ancora posto in essere. Decisioni come queste sono state prese questo anno per Spagna, Portogallo e Grecia".

Olli Rehn -
(Foto: Reuters/Francois Lenoir / )
Repertorio - European Economic and Monetary Affairs Commissioner Olli Rehn presents the EU Commission's interim economic forecast during a news conference at the EU Commission headquarters in Brussels May 11, 2012.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +4
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci