• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Giulia Francalancia | 11.12.2012 16:11 CET

“La grande guerra”, “Il medico della mutua”, “Un americano a Roma”, …. questi sono solo alcuni dei film che hanno decretato il successo di uno tra gli attori più famosi che ha segnato la commedia italiana: Alberto Sordi.
A dieci anni dalla sua scomparsa, Carlo Verdone, che come molti ha avuto il piacere di lavorare in alcuni film con il noto attore, vuole far rivivere e conoscere alle nuove generazioni, nelle sale il mito dell’ “Albertone” con “Alberto il grande”.
Il documentario, realizzato dall’attore con suo fratello Luca Verdone e voluto dall’Assesorato alla cultura della Regione Lazio e dalla Medusa, vuole fare un ritratto sia dello straordinario attore che dell’uomo che ha cercato sempre di salvaguardare la sua privacy.

Seguici su Facebook

Alberto Sordi verrà raccontato ripercorrendo i posti in cui è nato ed ha abitato, le sue abitudini, gli eventi che l' hanno portato a diventare attore, i luoghi dove ha girato i suoi film, tutto realizzato con immagini e interviste fatte alle persone che l’hanno conosciuto: sia gente della strada che attori come Franca Valeri, Claudia Cardinale, Christian De Sica, Pippo Baudo,... ma anche con interviste fatte a lui stesso.

Insomma un omaggio fatto al padre della commedia italiana che a Carlo era molto legato come racconta lui stesso nell’intervista fatta al Messaggero:

«Una grande emozione. Sono legato a Sordi per tanti motivi. Lo ritengo l’attore italiano più importate che abbiamo avuto nella commedia e mi è caro anche per questa famosa coincidenza di aver avuto, da ragazzino, la mia stanza da letto proprio davanti alla sua, quasi un segno del destino...
Ecco, grazie a questa opportunità che mi è stata data voglio testimoniare anche il bene che Sordi mi ha voluto e che ovviamente era ricambiato. Quest’uomo così schivo anche se sorridente, così riservato e oscuro, che viveva nel rigore assoluto, era capace di enorme amore. La prima volta che gli chiesi un autografo, avevo appena finito di girare Un sacco bello. Ero a casa di Christian De Sica e c’era anche Paolo Stoppa; su una foto che mi ero portato da casa lui scrisse di getto ”Giudizio Carlo, giudizio. Con tutto il mio paterno affetto, Alberto Sordi”. Quel paterno era sottolineato più volte... chissà se anticipava l’idea di In viaggio con papà?».

Il film uscirà nelle sale pochi giorni prima dell’anniversario della morte dell’ attore il 25 febbraio.

 

Fonte (Il Messaggero)

 

LEGGI ANCHE:

“Alfred Hitchcock”: il film sul genio del brivido.

“Beautiful Creatures”: una nuovo amore sovrannaturale.

Ruby Sparks e tutti i film al cinema.

I miserabili: Anne Hathaway da oscar ma non dimentica Catwoman e piange per lei.

Carlo Verdone
(Foto: Romolo Eucalitto / )
"Carlo!" è il documentario sul cinema di Carlo Verdone
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Rate this Story
  • 0
  • 0
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte

Partecipa alla discussione

IBTimes TV
Follow IBTimes Entertainment