CALCIO. Prandelli: "Un onore aver allenato TOTTI". Le porte della NAZIONALE si spalancano?

Di Andrea Garroni | 11.12.2012 20:30 CET
Dimensione testo + -

Si erano incontrati, per pochi mesi, nella breve esperienza di Prandelli sulla panchina della Roma, eppure l'attuale tecnico della Nazionale stravede da sempre per Francesco Totti, il faro della squadra capitolina che, a 36 anni, continua a regalare magie, goal e nuovi record sotto gli sguardi ammirati di tutto il mondo. Un 'amore' calcistico che, forse, potrebbe riportare il 'Pupone' con la maglia azzurra nel prossimo futuro...

Seguici su Facebook

 

Il regno di Totti - Il corso intrapreso dalla FIGC, che ha chiamato Cesare Prandelli per ricostruire la Nazionale dopo le prestazioni non certo esaltanti dell'era post-Mondiale del 2006, punta con decisione sui giovani di talento e, grazie alle nuove politiche societarie intraprese dai club italiani, per fortuna ci sono numerosi talenti decisamente promettenti che sembrano poter garantire agli Azzurri un futuro roseo e ricco di soddisfazioni.

El Shaarawy, Destro ed Insigne sono solo alcuni dei giovani al centro del progetto tecnico di Cesare Prandelli, tuttavia le recenti prestazioni di Francesco Totti, che a 36 anni continua a stupire con goal, grande spirito di sacrificio e colpi di genio che in Serie A sono oramai sempre più rari e che appartenevano alla categoria dei cosiddetti 'top player'.

L'ultimo esponente di questa categoria nel campionato italiano è proprio Totti, che ha lasciato a quanto pare un buon ricordo a Prandelli:

"Francesco Totti sta battendo ogni record, perchè oltre a essere un campione vero quando si prefigge un obiettivo riesce a sempre a raggiungerlo... Ho avuto la fortuna di allenarlo solo per pochi mesi, ma per me è stato un onore, perchè è un grande professionista e un esempio per tutti. Ma per me non è una sorpresa e l'età non conta, perchè conoscevo le qualità di Francesco e, allenandolo, ne ho potuto apprezzare anche il grande spessore umano."

 

Il grande ritorno? - Le parole pronunciate da Prandelli, ovviamente, hanno immediatamente scatenato il tam tam sul web, riportando alla ribalta il tema del ritorno di Totti in Nazionale. Il capitano giallorosso in passato aveva pubblicamente rivelato la propria intenzione di lasciare la Nazionale per preservare il proprio fisico dopo diversi infortuni subiti in carriera.

Eppure, a 36 anni, Totti sta vivendo una seconda giovinezza nella nuova Roma americana guidata da Zdenek Zeman, che fino ad oggi lo ha impiegato quasi sempre ottenendo prestazioni superlative elogiate non solo in Italia. Un Totti vecchio stile che, di fatto, ricorda molto quello degli anni migliori e che continua imperterrito a sgretolare i record della Serie A.

È fantascienza ipotizzare un ritorno del capitano romanista? Assolutamente no e, fisico permettendo, Prandelli potrebbe anche chiedere a Totti di tornare in Nazionale per trainare gli azzurri verso i Mondiali del 2014. Un evento che, viste le sue attuali prestazioni, potrebbe anche giocare da protagonista. Lo vogliono i tifosi, buona parte degli italiani e, in fondo, forse lo desidera anche lo stesso Totti, rimasto l'ultimo gioiello intramontabile della Serie A.

 

LEGGI ANCHE:

AS ROMA. Zeman ha cambiato schema, ora usa il 4-3-TOTTI-2, ed è vincente. VIDEO 

ROMA. NIKE l'erede di Kappa per i bookmakers: pioggia di milioni in arrivo a Trigoria

CALCIOMERCATO ROMA. Scambio DE ROSSI - BALOTELLI: pazza idea sull'asse Roma-Manchester 

Francesco Totti
( Foto : Reuters / )
Francesco Totti, attaccante e capitano della Roma
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci