• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di V.B. | 12.12.2012 12:52 CET

Non si esaurisce la scia democratica intorno alla stella del Pd. Il primo partito d'Italia gioca per vincere, e vuole farlo portando in Parlamento gli onorevoli scelti dagli ellettori. Ecco dunque la decisione: qualora si dovesse votare il 17 febbraio, le urne per scegliere i nomi che correranno alle Politiche saranno aperte il 29 e 30 dicembre.

Seguici su Facebook

"Lunedì in Direzione decideremo i particolari - annuncia il vicesegretario Enrico Letta - ma abbiamo deciso che chiameremo milioni di cittadini sulla base di quelli che hanno partecipato alle primarie il 25 novembre per scegliere i nostri parlamentari. Vogliamo continuare a giocare all'attacco perché le elezioni si vincono così. E vogliamo dimostrare cos'è davvero la democrazia".

Così il segretario provinciale del Pd Franco Vazio: "I cittadini devono avere la possibilità di scegliere il proprio candidato: è questa la sola via per ridurre lo scarto tra società civile e politica. Mi auguro solo che l'accelerazione e l'irresponsabilità della 'Mummia' che in poche ore ha già fatto naufragare la riforma della legge elettorale, una parte dei risultati economici fin ad oggi faticosamente raggiunti, non pregiudichi anche questa legittima speranza di partecipazione. Noi però dobbiamo fare di tutto perché questa speranza non svanisca" aggiunge il segretario del Pd.

Pierluigi Bersani
(Foto: http://www.flickr.com/photos/p / )
Secondo i dati Demos il centrosinistra è in vantaggio. E per la prima volta Renzi e Bersani superano Monti
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci