• Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di David Pascucci | 12.12.2012 16:40 CET

"Monti è stato un fallimento, così come le politiche di austerità in tutta Europa", queste le pesanti parole dell'autorevole premio Nobel Krugman. Secondo Krugman, l'austerità del collega Monti è tutto scacrificio e niente crescita, così come nel resto d'Europa. 

Reuters / Brendan McDermid
Il Premio Nobel per l'economia Paul Krugman

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Nel suo blog sul New York Times, Krugman mette a confronto l'Europa attuale con quella del Medioevo, dove i malati venivano curati con i salassi che a loro volta facevano ammalare ancor di più il paziente. "Quando il sanguinamento li faceva star peggio, li salassavano ancor di più". 

Secondo Krugman, l'Europa è diventato il continente dove le sofferenze non hanno fine e dove la Bce prova a riparare i danni all'ultimo minuto. Noto è il comportamento dei tecnocrati, ovvero applicare manovre volte all'austerità e puntualmente non ottenere risultati

Krugman afferma che Monti sta lasciando il Governo dell'Italia perchè il paese sta andando incontro alla depressione. Gli Eurocrati diranno sempre che l'austerità è la giusta via e che, prima o poi, (ironia) la fatina della fiducia arriverà, come se i tempi felici fossero dietro l'angolo. 

Il Nobel Krugman non può che aver ragione, o meglio, ha fatto una perfetta fotografia ci ciò che è successo e che sta succedendo pur rimanendo fedele alle sue dichiarazioni contro le politiche dell'economia europea. 

Paul Krugman
(Foto: Reuters / Brendan McDermid / )
Il Premio Nobel per l'economia Paul Krugman
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +4
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci