• Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di Alessandro Proietti | 14.12.2012 09:41 CET

"L'italiano determinato che ha salvato l'euro" - Così viene descritto dal Financial Times Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea e fresco vincitore del titolo "Uomo dell'anno, 2012" da parte del quotidiano finanziario londinese. I meriti attribuiti al numero uno della Bce derivano dall'aver avuto un ruolo "centrale nel gestire la crisi dell'euro", spiega il Ft.

Seguici su Facebook

La crisi amplificava le voci dei dissidenti, degli speculatori e dei detrattori della moneta unica. La palese esposizione del numero uno della Bce ha spianato ogni dubbio ribadendo che "All'interno del proprio mandato, la Bce è pronta a fare qualunque cosa per preservare l'euro, e credetemi, questo basterà".

Le parole qui riportate sono dello scorso 26 luglio e risultarono particolarmente apprezzate tanto dai governi quanto dalle banche centrali.

Intervistato dal Ft, Draghi si è espresso anche sulle politiche d'austerity.

"Mollare ora sull'austerity, come qualcuno suggerisce, sarebbe come sprecare i grandi sacrifici fatti dai cittadini europei. (...) la situazione è seria (...) [ma] ci sono segnali incoraggianti".


Mario Draghi
(Foto: Reuters/Alex Domanski / )
Repertorio - European Central Bank (ECB) President Mario Draghi speaks during the monthly news conference in Frankfurt August 2, 2012.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +4
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci