• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Emiliano Ragoni | 15.12.2012 20:38 CET

A distanza di tredici anni torna il concorso per la scuola. Si rimette in moto una procedura di reclutamento di aspiranti docenti per via concorsuale ferma ormai dal 1999, seppur prevista dalla legge con cadenza triennale. Il percorso, che porterà alle prime nomine in ruolo dei vincitori del concorso già a partire dal prossimo anno scolastico, è iniziato con la pubblicazione del bando lo scorso 24 settembre.

Seguici su Facebook

Concorso scuola, le date per la prova scritta in GU il 15 gennaio. I programmi 

Concorso scuola, gli ammessi superano il 30% [INFOGRAFICA REGIONALE] 

Concorso scuola, le soluzioni ai 3500 quesiti della banca dati ufficiale del Miur [DOWNLOAD] 

Concorso scuola, tutto quello che c'è da sapere sulla prova preselettiva [GUIDA] 

Dopo essersi concluse con pieno successo le fasi preparatorie per i test di preselezione, il concorso entra nel vivo. Grazie ad OrizzonteScuola siamo in grado di fornirvi tutti i numeri, le cifre, le informazioni di questa complessa operazione di reclutamento e rinnovamento della scuola italiana.

11.542 i posti e le cattedre disponibili

321.210 i candidati, 501.287 le richieste per posti e cattedre

I posti e le cattedre disponibili e messi a concorso sono 11.542 - per la scuola dell'infanzia, nella primaria, nella secondaria di I e II grado. Possono concorrere gli aspiranti docenti in possesso del titolo di abilitazione all'insegnamento. Sono ammessi, comunque, anche altri aspiranti docenti che, pur senza l'abilitazione, sono in possesso dei requisiti specifici previsti dall'articolo 2, comma 2 del bando.

I candidati alle prove di preselezione sono 321.210, mentre le richieste complessive per i posti e le diverse cattedre messe a concorso sono 501.287, potendo ciascun candidato con una sola domanda richiedere di concorrere per più posti o classi di concorso messi a bando, purché in una sola regione. Le domande sono state inviate dal 6 ottobre fino alle 14 del 7 novembre, esclusivamente attraverso una procedura di istanza on line.

Le prove del concorso

La prova preselettiva: niente carta e test eseguiti su computer

Scaricati quasi 8,5 milioni di moduli per le esercitazioni

Oltre 300mila i candidati che hanno utilizzato il simulatore on line

Il 17 e 18 dicembre si svolgeranno le prove di preselezione. Saranno test eseguiti su computer, unici per tutti i posti e le cattedre messe a bando. Tali test hanno l'obiettivo di accertare le capacità logiche, di comprensione del testo, le competenze digitali e linguistiche del candidato in una delle seguenti lingue straniere a scelta: inglese, francese, tedesco e spagnolo. Le prove si svolgeranno in più sessioni, secondo il calendario pubblicato il 23 novembre nella sezione dedicata del sito del Miur.

Ciascun candidato avrà a disposizione una postazione informatica, alla quale potrà accedere tramite i propri dati anagrafici ed il codice fiscale. La prova è costituita da 50 quesiti a risposta multipla, con quattro opzioni di risposta, così ripartiti: 18 domande di capacità logiche, 18 domande di comprensione del testo, 7 domande su competenze digitali, 7 domande sulla lingua straniera. Il tempo a disposizione è di 50 minuti, al termine dei quali ogni candidato potrà visualizzare il risultato conseguito sulla postazione assegnata. Per il superamento della preselezione è necessario conseguire un punteggio non inferiore a 35/50.

I quesiti oggetto della prova sono estratti da una banca dati, resa nota e pubblicata sul sito del Miur il 23 novembre insieme al calendario, sulla quale gli ammessi alla prova preselettiva hanno avuto la possibilità di esercitarsi.

Complessivamente, sono stati infatti ben 8.481.184 i moduli scaricati per le esercitazioni e 300.387 i candidati che hanno utilizzato il simulatore gratuito messo a disposizione del Ministero per prepararsi alla prova. In merito ai quesiti pubblicati si precisa che, su 3.500 quesiti, solo alcuni presentavano errori o refusi, in particolare nel modo in cui le stesse domande sono state formulate. Questi, comunque, sono stati prontamente eliminati.

Esito positivo delle fasi preparatorie della prova

Bene i test sul software di gestione.

Hanno avuto un esito positivo le fasi preparatorie del test svolte nelle aule e sui dispositivi informatici che saranno utilizzati per la prova preselettiva. Complessivamente, le aule che saranno utilizzate per lo svolgimento del test di preselezione sono 2.520. Sono 224 invece le aule di riserva.

Per ogni turno saranno impegnati 49.385 computer, mentre sono 2.649 i computer di riserva. Sono state inoltre distribuite 5 mila chiavette USB a tutte le scuole impegnate. Alle ore 13 di oggi il software che sarà utilizzato per le prove è già stato reso disponibile per tutte le scuole.

Per quanto riguarda il compenso per il personale coinvolto nelle prove di preselezione si precisa che, anche con riferimento ad alcune notizie di stampa, la somma stanziata è di circa 200 euro al giorno per aula. Considerato che sono 4 le ore aggiuntive al normale orario di lavoro giornaliero, per due persone il compenso risulta quindi di circa 25 euro l'ora.

In ogni caso, nonostante alcune ricostruzioni di fantasia abbiano addirittura ipotizzato un costo complessivo di 120 milioni di euro, il Miur precisa che il costo del concorso è inferiore al milione di euro ed è totalmente assorbito dai compensi al personale coinvolto nelle operazioni di assistenza ai candidati durante le prove.

La prova scritta dal 15 gennaio

I candidati che superano la prova di preselezione sono ammessi alle successive prove scritte, o scritto-grafiche, relative alle discipline oggetto di insegnamento per ciascun posto o classe di concorso. Le prove consistono in una serie di quesiti a risposta aperta e sono finalizzate a valutare la padronanza delle competenze professionali e delle discipline oggetto di insegnamento.

La prova scritta della scuola primaria comprende anche l'accertamento della conoscenza della lingua inglese. I candidati all'insegnamento di discipline scientifiche e tecnico-pratiche - che prevedono anche attività di laboratorio - svolgeranno oltre alla prova scritta anche una prova di laboratorio. Il calendario delle prove scritte sarà pubblicato dal Ministero nella Gazzetta Ufficiale del 15 gennaio 2013.

La prova orale. Colloquio e lezione simulata

I candidati che superano le prove precedenti sono ammessi allo svolgimento delle prove orali. Queste hanno per oggetto le discipline di insegnamento. Oltre a valutarne la padronanza, la prova orale dovrà verificare anche la capacità di trasmissione delle stesse discipline e la capacità di progettazione didattica, oltre ovviamente alla capacità di conversazione nella lingua straniera prescelta dal
candidato.

La prova orale sarà così articolata:

- una lezione simulata - novità assoluta del concorso - della durata di 30 minuti su una traccia estratta dal candidato 24 ore prima dello svolgimento della prova orale.

- un colloquio, anch'esso della durata di 30 minuti, nel corso del quale saranno approfonditi i contenuti, le scelte didattiche e metodologiche operate nella lezione simulata.

Così come nelle prove scritte, la prova orale della scuola primaria comprende anche l'accertamento della conoscenza della lingua inglese.

I candidati

In maggioranza donne e non iscritti alle graduatorie ad esaurimento.

Dei 321.210 candidati, la gran parte - 258.476 - è costituita da donne. I restanti 62.734, sono uomini. Ben due terzi degli aspiranti insegnanti che hanno fatto domanda di partecipazione al concorso non provengono dalle graduatorie ad esaurimento. Sono 214.453 (66,8%), rispetto ai 106.757 (33,2%) che sono invece presenti nelle stesse graduatorie.

38,4 anni è l'età media dei candidati.

L'età media dei canditati è di 38,4 anni. Di poco più alta è l'età media degli uomini (40 anni) rispetto a quella delle candidate donne (38 anni). Nello specifico, la maggior parte dei candidati (158.879) ha un'età compresa tra 36 e 45 anni. Seguono i 113.924 candidati con un'età pari o inferiore ai 35 anni e i 45.595 con un'età compresa tra i 46 e i 55 anni. I candidati con un'età superiore a 55 anni sono 2.812.

I posti e le cattedre dov'è maggiore la probabilità di successo

Considerati gli ordini di scuola scelti dai candidati, le domande si distribuiscono in modo pressoché omogeneo. Il 26,2% delle domande riguarda i posti disponibili nella scuola dell'infanzia, il 26,6% la scuola primaria, il 20% la secondaria di I grado e il 27,2% la secondaria di II grado.

Circa la metà delle domande di partecipazione al concorso riguarda posti disponibili nel Sud: sono 164.827, il 51,3%. Percentuali minori per le domande riguardanti le regioni del Nord (29,3%) e del Centro (19,4%). La regione con il maggior numero di domande è la Campania: 56.773.

Considerato il rapporto tra le richieste inviate e i posti e le cattedre bandite, maggiori probabilità di successo sono previste per i posti nella scuola primaria - da sempre punto di forza del sistema d'istruzione italiano - nelle cattedre di italiano, storia ed educazione civica, geografia della scuola secondaria di I grado e nelle cattedre delle materie letterarie nel primo biennio della scuola secondaria di II grado.

Regione Domande inoltrate:

Piemonte 14.683

Lombardia 38.387

Veneto 15.974

Friuli VG 2.081

Liguria 4.036

Emilia Romagna 18.802

Toscana 21.211

Umbria 2.940

Marche 5.470

Lazio 32.799

Abruzzo 7.832

Molise 1.134

Campania 56.773

Puglia 26.163

Basilicata 2.493

Calabria 17.305

Sicilia 45.773

Sardegna 7.354

Italia 321.210

Ripartizione geografica domande inoltrate:

Nord 93.963

Centro 62.420

Sud 164.827

Totale 321.210

Dal momento in cui il referente d'aula inizia la lettura ad alta voce del foglio istruzioni, e fino al termine delle procedure di salvataggio delle prove, il candidato non può lasciare la postazione. Il candidato è invitato a consegnare ai referenti d'aula eventuali strumenti di calcolo, telefoni portatili, manoscritti e pubblicazioni in suo possesso.

SOLO dopo aver ricevuto il segnale di VIA dal Comitato, il candidato inizierà ad inserire a computer i suoi dati personali, utilizzando la tastiera virtuale che comparirà sullo schermo. Una volta inseriti i dati, sarà il candidato stesso a determinare, selezionando il tasto "Inizia il test e fai partire il tempo", l'inizio dei 50 minuti a disposizione per lo svolgimento della prova. Pertanto il tempo di inizio effettivo della prova può essere differente per ciascun candidato.

Il candidato deve lasciare il documento d'identità aperto e visibile sulla postazione per permettere al personale di sorveglianza di confrontare, in qualsiasi momento, i suoi dati con quelli che appaiono in tutte le schermate della postazione da lui occupata. Esaurito il tempo a disposizione per lo svolgimento della prova per tutti i candidati, i referenti tecnici d'aula provvederanno a salvare la prova mediante caricamento su apposita pen drive.

DURANTE L'OPERAZIONE DI CARICAMENTO DEI DATI, I CANDIDATI DEVONO RIMANERE SEDUTI NELLA PROPRIA POSTAZIONE, senza ostacolare, in nessun modo, le operazioni in corso.
Al termine dell'operazione di caricamento dati, su ciascuna postazione informatica sarà visualizzato il risultato della prova. I candidati saranno quindi invitati a lasciare l'aula.

COME AVVIENE LA PROVA
Il candidato ha a disposizione una postazione informatica così dotata: computer, mouse, fogli di carta bianca e una penna. Il candidato interagisce solo con l'uso del mouse.

Prima di iniziare il test, il candidato inserisce, tramite una tastiera virtuale, i suoi dati anagrafici (nome, cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita) e la lingua straniera scelta per lo svolgimento della prova preselettiva. Si rammenta che Il programma verifica la congruenza del codice fiscale. La lingua straniera deve essere quella della domanda ma il programma non verifica quanto inserito dal candidato nell'istanza Polis.

Il tempo a disposizione per lo svolgimento della prova è pari a 50 minuti e comincerà subito dopo che il candidato selezionerà il tasto "Inizia il test e fai partire il tempo". Da questo momento in poi non è più possibile fermare il tempo.

Al termine dei 50 minuti il sistema interrompe la procedura e acquisisce definitivamente le risposte fornite dal candidato fino a quel momento. Fino all'acquisizione definitiva il candidato può correggere le risposte già date.

Le domande contengono ciascuna 4 opzioni di risposta: una sola è corretta, pertanto è possibile selezionarne solo una. Il candidato può anche non rispondere e procedere alla domanda successiva. La conferma della risposta selezionata avviene esclusivamente dopo aver premuto il tasto "Conferma e procedi".

Anche nel caso in cui non si dia risposta occorre premere lo stesso tasto per poter procedere alla domanda successiva. E' possibile in ogni momento tornare alla domanda precedente con il pulsante "Torna alla domanda precedente" o annullare la risposta data con il pulsante "Annulla risposta".

Un contatore segnalerà il numero delle domande lasciate in sospeso e il numero delle domande risposte sul totale. La funzione di riepilogo, a cui si accede attraverso il pulsante "Vai alla pagina di riepilogo", consente di visualizzare, in qualsiasi momento, l'insieme delle risposte date. Contiene sia le 50 domande che le risposte date. Questa funzione permette, qualora si avesse ancora tempo a disposizione, di tornare sulle domande per rispondere o per modificare l'eventuale risposta data. La pagina di riepilogo contiene il pulsante "Consegna", con cui il candidato può terminare la prova e salvare le risposte fornite anche prima dello scadere dei 50 minuti.

Allo scadere del tempo o all'invio del test completato utilizzando il pulsante "Consegna" saranno registrate tutte le risposte date e non sarà più possibile effettuare alcuna operazione. Per ciascun candidato il sistema genera casualmente una prova costituita da 50 quesiti a risposta multipla con quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti:

- capacità logiche 18 domande; 
- capacità di comprensione del testo 18 domande; 
- competenze digitali 7 domande; 
- conoscenza della lingua straniera 7 domande.

La risposta corretta vale 1 punto 
La risposta non data vale 0 punti
La risposta errata vale meno 0,5 punti.

Sono ammessi alla prova scritta i candidati che hanno conseguito un punteggio non inferiore a 35/50. Il non superamento della prova comporta l'esclusione dal prosieguo della procedura concorsuale. Come da avviso del MIUR in data 27/11/2012 "a partire dal giorno 8 gennaio 2012 il candidato potrà acquisire la propria prova attraverso POLIS".

[TUTTE Le istruzioni]

 

[Fonte: OrizzonteScuola]

 

LEGGI ANCHE

Concorso scuola, Tar Lazio boccia ricorso per bloccare la procedura concorsuale 

Concorso scuola, le soluzioni ai 3500 quesiti della banca dati ufficiale del Miur [DOWNLOAD] 

Concorso scuola, tutto quello che c'è da sapere sulla prova preselettiva [GUIDA] 

Concorso scuola, i sindacati vogliono le risposte ai quesiti della prova preselettiva 

Concorso scuola, disponibile il modulo segnalazioni. Attenzione alla falla di Java 

Concorso scuola, cambia il simulatore on-line: ora è possibile vedere gli errori 

Concorso scuola: tutto sulla prova preselettiva [GUIDA] 

Concorso scuola, disponibile la batteria dei test e il calendario delle prove [GUIDA]

Concorso scuola, 17 e 18 dicembre le prove preselettive. Dal 27 novembre disponibile la batteria dei test

Concorso scuola, ecco come presentare le domande a Presidente e commissario 

La scuola cade a pezzi ma il MIUR investe 739mila euro per 19 "pillole del sapere". Report indaga

Concorso scuola, il Tar lazio ha ammesso i laureati non abilitati. Cosa succederà ora? 

Concorso scuola, il Tar lazio ammette i laureati non abilitati. TFA inutile?

Concorso scuola: 321.210 le domande presentate, la metà riguarda posti nel Sud 

Concorso scuola, ultimi chiarimenti sulla compilazione della domanda [GUIDA] 

Concorso scuola: 274.000 le domande presentate, sito del MIUR in tilt 

Concorso scuola, il 7 Novembre scadono le domande [GUIDA ALLA COMPILAZIONE] 

Concorso scuola, facciamo chiarezza [FAQ MINISTERO + FAQ USR UMBRIA] 

Concorso scuola, l'Italia dei Valori chiede la sospensione

Concorso scuola, come affrontare la prova preselettiva [LINK PER ESERCITARSI] 

Concorso scuola e TFA: "questo matrimonio non s'ha da fare"

Concorso scuola: domande entro il 07 novembre, ma i titoli potranno essere inseriti fino al 21 

Concorso scuola, inserita dal Miur la sezione per la dichiarazione dei titoli valutabili 

Concorso scuola, vediamo come fare ricorso al TAR del Lazio [GUIDA + FAQ AGGIORNATA]

Concorso scuola, nuovi importanti chiarimenti pubblicati dal Ministero [FAQ AGGIORNATA] 

Concorso scuola, vediamo tutti i chiarimenti pubblicati dal Ministero [FAQ]

Concorso scuola, vediamo gli errori giuridici commessi. Possibile l'annullamento dalla Corte Costituzionale

Concorso scuola, già 16.000 le domande presentate [LINK PER ESERCITARSI]

Concorso scuola, partite le iscrizioni online. Vediamo come iscriversi [VIDEO GUIDA] 

Concorso scuola, da sabato 6 Ottobre il via alle iscrizioni online [COME ESERCITARSI]

Concorso scuola, svista del MIUR sui limiti di età imposti. Ecco come fare ricorso 

Concorso scuola, l'Anief ricorre al Tar Lazio per ammettere i laureati tra il 2001 e il 2012. Il Cobas: "Va abolito" 

Concorso scuola, vediamo le zone d'ombra della riforma voluta dal Ministro Profumo 

Concorso scuola, facciamo chiarezza sul bando [GUIDA] 

Concorso scuola, finalmente è uscito il bando in Gazzetta Ufficiale 

Concorso scuola, oggi il bando per reclutare 11.542 docenti. Vediamo i dettagli 

Concorso scuola, ecco la bozza del bando 

Scuola, ancora smentite per il "concorsone": 12mila assunzioni in tre anni e un concorso ogni anno? 

Scuola, ecco quale sarà il destino dei docenti in esubero e dei precari 

Profumo dice addio alle graduatorie: gli insegnanti saranno reclutati solo tramite concorso

Concorso per docenti 2012: prova preselettiva telematica e quote giovani. I vincitori del 1999 annunciano battaglia

Concorso pubblico per docenti: quali requisiti occorrono per accedervi?

 

 

 

Scuola
(Foto: Reuters / Tony Gentile)
Scuola
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci