• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Costabile Gallo | 16.12.2012 12:38 CET

Sembra ormai arrivata al tramonto l'era dei tassi decisi autonomamente dalle banche.

Dopo i recenti scandali sulla determinazione dei tassi di interesse Libor ed Euribor, i tassi di riferimento al quale le banche si prestano denaro tra loro, che porteranno a multe "salatissime" per i giganti del credito, si è aperta la discussione sulla necessità di rivedere il meccanismo di determinazione di tali tassi.

Reuters
L'Eurotower di Francoforte, sede della Banca Centrale Europea.

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Più notizie

Le conseguenze della manipolazione, sia del Libor che dell'Euribor, sono state drammatiche: milioni di piccoli risparmiatori sono stati defraudati per effetto di accordi ad hoc per decidere il movimento dei tassi; si pensi che i due tassi in questione sono le principali tipologie di tassi impiegati per valutare le operazioni a tasso variabile come i mutui sulle case.

Attualmente, il tasso di interesse Libor (London Interbank offered rate) viene determinato attraverso un sondaggio telefonico, condotto ogni mattina, tra le 15 principali banche operanti sula piazza finanziaria londinese e di New York: solo i valori centrali vengono utilizzati per determinare la media mentre sono esclusi i valori troppo alti o troppo bassi. In sostanza, il tasso di interesse che influenza le finanze di milioni di famiglie viene deciso da pochissimi eletti.

Dall'inchiesta che ha portato ad arresti illustri nella City è emersa una realtà ancora più sconfortante: anche il meccanismo di determinazione dell'Euribor (definito attraverso un sondaggio tra circa 50 banche che operano in euro) è stato contagiato.

In questi giorni si pensa di avviare una sostanziale riforma del metodo di determinazione dell'Euribor procedendo verso la stessa strada avviata dall'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari britannica: destinare la determinazione del tasso di interesse interbancario ad un ente indipendente, super-partes, per evitare nuovi scandali e distorsioni dei mercati.

Per l'Area Euro, probabilmente, sarà la stessa Bce ad occuparsi della determinazione dell'Euribor anche se altre agenzie come Bloomberg e Thomson Reuters sembrano volersi candidare ad assolvere a tale compito.Tuttavia, non mancano le resistenze dei colossi bancari che sentono minacciato il loro strapotere sui mercati finanziari.Sta di fatto che ancora una volta a pagare saranno i poveri risparmiatori.

 

 

L'Eurotower di Francoforte, sede della Bce
(Foto: Reuters / Ralph Orlowski/Files)
L'Eurotower di Francoforte, sede della Banca Centrale Europea.
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci