• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Alessandro Proietti | 18.12.2012 10:33 CET

Procede a piccoli ma costanti passi la trattativa americana per evitare il precipizio fiscale.

Seguici su Facebook

La Casa Bianca ha presentato la sua nuova proposta: si abbandona l'aumento delle tasse per i redditi oltre i 250mila dollari per portare la soglia minima al nuovo livello fissato sui 400mila dollari. Il passo avanti per il raggiungimento dell'accordo è stato fatto ma ancora non convince tutti.

John Boehner, speaker della Camera, vede ancora punti di frizione nell'accordo ma apprezza l'evoluzione dell'accordo: "E' un passo nella giusta direzione". 

Le entrate fiscali, diluite su dieci anni, aumenteranno di 1200 miliardi di dollari e vi saranno altri 1200 miliardi di tagli alle spese (cifra aumentata rispetto al disegno originario di Obama) compresi i 400 miliardi di risparmi derivanti dai tagli ai programmi di assistenza sanitaria.

Sempre Boehner ha affermato: "Ci auguriamo di poter continuare a trattare così da raggiungere un accordo che sia realmente bilanciato e inizi a risolvere i nostri problemi di spesa".

Barak Obama
(Foto: reuters / Jason Reed)
Barak Obama
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci