• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di C.F. | 18.12.2012 17:52 CET

Nuovo colpo di scena in questa stucchevole e paradossale crisi di governo pilotata. Il Pdl sta rallentando l'iter di approvazione della Legge Stabilità,  terminato il quale dovrebbero essere sciolte le Camere e indette le elezioni. Restano da esaminare 200 emendamenti. L'approdo in aula a Palazzo Madama è previsto per domani.

Seguici su Facebook

L'obiettivo del Pdl sarebbe quello di rinviare lo scioglimento delle Camere e far slittare la data del voto dal 17 febbraio alla settimana successiva o al 3 marzo. Lo hanno confermato Fabrizio Cicchitto (che ha indicato il 24 febbraio come data gradita) e lo stesso Silvio Berlusconi durante la registrazione di Porta a Porta. Il partito, che rischia di sfaldarsi, non ha ancora una strategia precisa in vista della prossima campagna elettorale. Le alleanze dipendono dalle decisioni che prenderanno Monti e la Lega e Berlusconi vuole avere più tempo per portare avanti la sua strategia mediatica e guadagnare consenso.

"Abbiamo intenzione di prenderci tutto il tempo necessario per esaminare bene il provvedimento - ha dichiarato il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto - Anche il decreto sulle liste è di singolare delicatezza, non può essere esaminato a Camere sciolte".

Tutte fandonie secondo l'omologo del Pd, Dario Franceschini: "Vogliono allungare la durata della Legislatura anche solo per qualche giorno. Il nostro impegno è di fare in modo che il presidente della Repubblica possa fare ciò che ha annunciato nei tempi che ha annunciato. Chi ha la responsabilità di un atteggiamento dilatorio deve dire il perché. La legge di Stabilità arriva tardi perché, una volta saputo delle dimissioni di Monti, il Pdl e Schifani hanno rallentato il percorso".

"Le accuse di Franceschini al presidente Schifani sono assurde - ha detto Maurizio Gasparri, capogruppo del Pdl al Senato - Non c'è stato alcun rallentamento, ma la giusta attenzione per un provvedimento complesso ed importante quale la legge di Stabilità. Franceschini venga al Senato e si renderà conto di cosa voglia dire lavorare seriamente nell'interesse del Paese".

Intanto sulla Legge Stabilità è stata raggiunta l'intesa sulle risorse ai comuni: trovati ulteriori 150 milioni di euro. Ok all'allentamento del patto di Stabilità per comuni e province, per i quali sono stati trovati 1,4 miliardi di euro. Nel Milleproroghe, contenuto nella legge Stabilità, inserita proroga di sei mesi per gli sfratti (giugno) e per i contratti dei precari della pubblica amministrazione fino al 31 luglio.

CasaPound sogna il Parlamento
(Foto: REUTERS / Tony Gentile)
Un"immagine della Camera dei Deputati.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci