• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Ilaria De Pasquale | 18.12.2012 21:41 CET

Sempre più grave la situazione del leader dei radicali Marco Pannella. Oggi Mario Monti gli ha fatto visita in clinica per esortarlo ad interrompere il duro sciopero della fame e della sete per le condizioni delle carceri italiane. I commenti rilasciati al termine dell'incontro lo definiscono "lucido e intellettualmente combattivo". Tuttavia, alle 19.00 il bollettino medico rivela condizioni estremamente critiche e prevede un'insufficienza renale consolidata per domani mattina, per la quale è necessaria un'idratazione immediata. I medici hanno dichiarato che Pannella intende lasciare la clinica e raggiungere radio radicale: sempre più ostinato, quindi, nella sua battaglia, Pannella non demorde e "conferma il rifiuto delle prescrizioni terapeutiche idratanti". Claudio Santini, presidente del collegio medico, ha dichiarato che la resistenza fisica dell'onorevole è notevole, ma che in simili condizioni di abuso fisico la situazione cambia nettamente, lasciando temere per la sua vita.

Seguici su Facebook

Ferrea la determinazione che ha sempre contraddistinto le sue battaglie politiche e sociali, che lo ha condotto ad una situazione che, ormai, non lascia più spazio alla riflessione, ma solo ad interventi tesi ad interrompere il digiuno in atto. 

 

 

Marco Pannella
(Foto: Flickr / paPisc)
Una foto d'archivio del leader dei radicali
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci