• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Giovanni Belelli | 19.12.2012 10:04 CET

Secondo uno studio fatto condotto da Coldiretti/Swg, un italiano su tre ricicla i regali ricevuti a Natale: girati ad amici e parenti o messi in vendita su internet appena pochi giorni dopo le festività natalizie. Complice la crisi economica, il dato in questione è cresciuto negli ultimi anni, arrivando al 36% degli italiani che riutilizza al meglio i regali indesiderati.

Seguici su Facebook

Dato molto interessante riguarda la rimessa in vendita su internet. Secondo una ricerca fatta da Tns Italia per eBay, gli italiani sarebbero i più veloci in Europa a riciclare i regali. Le categorie più gettonate della rete riguardano abbigliamento, computer, libri e musica: l’anno scorso la cifra stimata dei regali indesiderati arrivava intorno ai 754 milioni di euro. La data principale della messa in vendita dei regali è appena finite le feste, ovvero il 7 gennaio.

Il riciclo interessa soprattutto i giovani, che con le ulteriori difficoltà economiche, approfittano di più di questa “usanza”. Nell’82% il riciclo avviene a favore di amici e parenti, mentre nel 18% dei casi il regalo viene dato in beneficenza. Quindi non solo desiderio di far cassa, ma anche la volontà di “sfruttare” al meglio qualcosa che altrimenti non si utilizzerebbe.

Ma il riciclo non riguarda ancora la maggior parte degli italiani. Secondo Coldiretti, infatti, il 51% degli italiani non ha mai riciclato regali e mai crede che lo farà. Data la crisi economica sembra che questo numero sia destinato ad assottigliarsi.

[Fonte: ANSA.it]
[Fonte: ANSA.it]

Natale di crisi e austerità per gli italiani.
(Foto: Reuters / Fabrizio Bensch)
Natale di crisi e austerità per gli italiani.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci