In arrivo l'Ordine degli Specialisti di omeopatia, agopuntura e fitoterapia

Di Giulia Bazzocchi | 21.12.2012 18:41 CET
Dimensione testo + -

Non chiamatele medicine alternative: l'agopuntura, la fitoterapia e l'omeopatia, in Italia sono praticate da oltre 20.000 medici e la percentuale delle persone che ne usufruiscono è intorno al 20%. Per queste ragioni è stato approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome un documento sulla regolamentazione della formazione in tali ambiti,  proposto dal Gruppo tecnico interregionale medicine complementari, coordinato dalla Regione Toscana.


wikimedia commons

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Pertanto, è in arrivo un Ordine vero e proprio che preveda una regolamentazione nazionale e una serie di requisiti obbligatori, rivolte sia a coloro che praticano l'omeopatia, la fitoterapia e l'agopuntura, sia ai docenti che si occupano della formazione.

Infatti, i medici esperti dovranno avere una competenza comprovata da uno studio di minimo tre anni e che comprenda almeno 500 ore teorico/pratiche, oltre allo studio individuale ed alla formazione guidata e gli insegnanti saranno tenuti a rispettare delle norme transitorie, degli obiettivi definiti e un metodo didattico condiviso. In accordo con l'Ordine dei Medici, ora spetta alla Conferenza Stato-Regioni dare l'approvazione definitiva all'intesa, che dovrebbe giungere all'inizio del 2013.

L'obiettivo è quello di tutelare la salute del cittadino che ricorre a omeopatia, agopuntura e fitoterapia riducendo il più possibile il rischio di finire nelle mani di una persona non abbastanza competente per esercitare tali discipline. Gli elenchi saranno suddivisi per materia e la valutazione dei titoli per l'ammissione sarà affidata a commissioni di esperti istituite per l'occasione nominate dall'Ordine dei medici.

 

 

omeopatia, fitoterapia, agopuntura
wikimedia commons
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV