• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Dario Saltari | 29.12.2012 14:16 CET

Nel 2012 il sistema economico italiano ha prodotto 609.500 nuovi disoccupati. È una stima fornita oggi dall'Ufficio studi della Cgia di Mestre attraverso un report sullo stato dell'occupazione in Italia.

Seguici su Facebook

L'anno prossimo, inoltre, i nuovi disoccupati saranno 246.600 facendo sì che l'attuale stock di senza lavoro, pari a circa 2,7 milioni di disoccupati (pari ad un tasso percentuale del 10,6%), sfiorerà quota 3 milioni con un tasso di disoccupazione percentuale dell'11,5%.

A soffrire è di conseguenza anche il mondo imprenditoriale. La contrazione dei prestiti bancari erogati alle imprese è stata di 26,7 miliardi di euro (-2,7%) mentre le sofferenze in capo al sistema imprenditoriale sono aumentate di 8,7 miliardi (+10,9%).

Nel 2012, secondo la Cgia di Mestre, sono calati sia i consumi privati (-3,4%) che quelli pubblici (-0,7%). Gli investimenti, invece, hanno subito un vero e proprio crollo: -8,1% (con una punta del -10,9% per quelli relativi alle attrezzature e ai macchinari). Tutto ciò ha prodotto una caduta del pil che va dal -2,3% al -2,5%.

Nel 2013 i dati avranno un miglioramento ma resteranno comunque negativi. Il pil, secondo queste stime, si attesterà al -0,5%, i consumi privati al -0,9%, quelli pubblici al -0,3% e gli investimenti al -2,1%.

"Con queste previsioni" dichiara Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia di Mestre "non c'è da meravigliarsi se le aziende non ce la fanno più a trattenere le proprie maestranze. Anche le piccole imprese, che in passato erano riuscite ad assorbire i lavoratori espulsi dalle ristrutturazioni che avevano interessato le grandi imprese, ora sono allo stremo e dopo 5 anni di crisi la loro tenuta è ormai ridotta al lumicino".

Istat, Italia in recessione tecnica.
(Foto: reuters / )
Istat, Italia in recessione tecnica.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci