• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Sara Rotondi | 31.12.2012 15:16 CET

Andrea Calevo torna in libertà. È stato liberato l'imprenditore edile ed erede del gruppo Calevo specializzato in commercio e consulenza nel settore dell'edilizia, rapito lo scorso 16 dicembre nella sua villa a Lerici in Liguria. Calevo è tornato in libertà grazie a  un'operazione congiunta condotta dalla polizia di stato e dai carabinieri. L'uomo sarebbe stato trovato da solo a Sarzana, nello scantinato di un'abitazione di uno dei sospettati. L'operazione è stata coordinata dalla procura Distrettuale Antimafia di Genova. Lo precisa una nota della Polizia.

Seguici su Facebook

La Direzione Centrale Anticrimine, diretta dal Prefetto Gaetano Chiusolo, ha «messo in campo - si legge in una nota - sin dall'inizio del sequestro, tutte le migliori risorse a disposizione, con l'impiego di personale del Servizio Centrale Operativo, del Servizio Polizia Scientifica, per lo svolgimento delle attività di accertamento di natura tecnica, e del Servizio Controllo del Territorio con l'invio degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine».Fortunatamente le sue condizioni  di salute sono buone ed è stato scortato a casa dai Carabinieri. Nel frattempo, trapela la notizia che sono state fermate tre persone, due italiani e un albanese.

Sequestrato l'erede del gruppo Calevo

«Quest'anno si chiude davvero bene con la liberazione di Andrea Calevo - commenta il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri. -  Una grande soddisfazione sia per la bellezza dell'operazione e per il fatto che l'ostaggio stia bene ma anche perché ciò rappresenta un riconoscimento professionale delle forze dell'ordine».

Leggi anche:

Monti e le scomode verità cancellate da Wikipedia

Dà alla luce un bimbo e lo getta nel water

India, ancora violenza di gruppo.15enne violentata da tre uomini

 

 

Una volante della polizia in una immagine di archivio
(Foto: Reuters / )
Una volante della polizia in una immagine di archivio
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci