• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Marco Locatelli | 31.12.2012 16:55 CET

Se è vero che per le strade di Napoli non si vedono più montagne di rifiuti a soffocare la città ed il suo affascinante centro storico, è altrettano vero che la situazione nelle verie periferie è ancora disastrosa. I paesi limitrofi combattoni ancora con i cumuli di immondizia abbandonati per strada. Altre città come Palermo, ormai da un paio di anni, si trovano in una condizione simile. 

Seguici su Facebook

Tra le regioni del meridione colpite da questo problema sembrava si potesse salvare almeno la Calabria, ma, invece, anche Reggio, Catanzaro e Lamezia Terme saranno colpite da questo disastro civile e sanitario. In questi giorni di festa, le vecchie discariche non riescono a sostenere i volumi di immondizia e smaltire con costanza i numerosi rifiuti. A questo va inoltre sommato il grave problema delle cosche mafiose, le quali minacciano chi tenta di risolvere in qualche modo la situazione.

Salendo di qualche chilometro, lo scenario che si presenta è però molto simile. La discarica di Malagrotta, vicino a Roma, è infatti vicina alla saturazione. Vista l'impossibilità di risolvere la situazione trovando altri siti o soluzioni alternative (magari meno inquinanti), la capitale si troverà ben presto ad affrontare un collasso simile a quello di Napoli. Come se non bastasse, oltre a non garantire il servizio, i comuni continuano ad alzare la tassa sui rifiuti.

[Via: Repubblica]

LEGGI ANCHE

Emergenza rifiuti nel Lazio, il caos della discarica di Malagrotta 

Aumento dei prezzi, nel 2013 in arrivo stangata da 1500 euro a famiglia 

In Italia il primo centro di monitoraggio del mercurio 

Discarica
(Foto: Reuters / )
Italia sommersa, da nord a sud
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci