Accordo ENI-ENEL: la ricarica veloce per auto elettriche nelle stazioni di servizio

Tra pochi giorni accordo tra i due big energetici per la diffusione delle colonnine di ricarica nelle stazioni ENI

  • Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Carlo Iacovini | 02.01.2013 19:47 CET

Era nell'aria da diverse settimane. I rumors si rincorrevano... incontri nelle sedi romane dei vertici ENEL ed ENI. Ma quali erano i contenuti e gli argomenti di collaborazione tra i due big dell'Energia? L'auto elettrica e la sua diffusione. Mentre le previsioni europee danno il mercato italiano come "follower" rispetto al Nord Europa, l'accordo tra le due aziende potrà rovesciare gli equilibri internazionali e dare una vera accelerata alla diffusione dei veicoli elettrici. Specie se consideriamo anche gli incentivi economici che da quest'anno sosterranno la vendita dei nuovi mezzi. L'accordo si basa sulla possibilità di installare le colonnine di ENEL (in particolare la EnelFast da 43kw) nelle stazioni di servizio ENI. La tecnologia consentirà di ricaricare le auto in mezzora, giusto il tempo di un caffè e di qualche spesa nella area di sosta. Se poi si considera che Eni ha una rete di 4.700 stazioni di cui 127 negli assi autostradali, si può immaginare la potenzialità di sviluppo di un accordo di questo tipo. " Con questo accordo - ha detto Fulvio Conti, ad di Enel, a Repubblica ­- si dà nuovo impulso alla disponibilità della ricarica, un fattore determinante per gli automobilisti nella scelta di qualsiasi tipo di auto. Questo accordo, insomma, ci consente di sviluppare sempre più sia la tecnologia che i servizi". A marzo è prevista la prima installazione, probabilmente in Emilia Romagna, dove ENEL ha in corso una vasta sperimentazione che coinvolge le principali città, così da creare una macroarea completamente interoperabile. Certo la tecnologia a 43 kw oggi è utilizzabile su pochissime auto in commercio (della Renault) e nei prossimi mesi sono previsti lanci importanti da parte delle case automobilistiche tedesche, quasi tutte basate su fast charge a corrente continua e con altre prese, ma la rivoluzione si fa a piccoli passi e questo è certamente quello giusto.

Seguici su Facebook

 

 

Auto Ue, immatricolazioni -5% a marzo, Fiat -20,2%
(Foto: REUTERS/Mike Segar / )
Un"auto al rifornimento.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci