CALCIOMERCATO JUVENTUS. Offerta per LLORENTE e assalto a THEO WALCOTT

Di Andrea Garroni | 02.01.2013 23:43 CET
Dimensione testo + -

La Juventus è in cima alla classifica e si è portata a casa il titolo di 'Campione d'Inverno' con 8 punti di vantaggio sulla seconda in classifica, ciononostante Marotta segue incessantemente gli sviluppi del mercato, nella speranza di cogliere qualche affare al volo per soddisfare le richieste di Antonio Conte, che da tempo chiede a gran voce un top player per l'attacco bianconero. La sessione invernale, in questo senso, rappresenta una occasione d'oro per la Juve, che ha pronta una offerta per portare a Torino Fernando Llorente e che, oltre allo spagnolo, potrebbe ingaggiare a sorpresa il giovane Theo Walcott dell'Arsenal.

Seguici su Facebook

 

Doppio colpo - Il mancato arrivo del chiacchierato 'top player' ha tenuto banco in casa Juventus fin da questa estate, con il rammarico da parte dei tifosi che speravano di poter vedere in campo un giocatore di prima fascia da affiancare a Vucinic&Co. al centro dell'attacco. Nomi illustri come Jovetic, Van Persie, Drogba e Fernando Llorente che, viste le quotazioni altissime, non erano alla portata del club piemontese.

Proprio l'attaccante spagnolo, però, in queste settimane è tornato prepotentemente di moda in Corso Galileo Ferraris, complice il contratto in scadenza a giugno che, in teoria, dovrebbe 'ammorbidire' le posizioni di Josu Urrutia, il presidente dell'Athletic Bilbao, che la scorsa estate arrivò a chiedere ben 36 milioni di euro per il cartellino di Llorente - una cifra pari alla clausola rescissoria, ndr -.

Il braccio di ferro tra la società ed il giocatore, però, non ha portato al tanto desiderato - dalla società, ndr -, rinnovo contrattuale, con l'attaccante spagnolo che è stato di fatto messo ai margini della squadra allenata da Marcelo Bielsa. A febbraio Llorente sarà libero di firmare un contratto con un nuovo club e, a fine giugno, potrà accasarsi nella sua nuova squadra a parametro zero. Una serie di buoni motivi che suggerirebbero una cessione, tuttavia, stando a quanto trapela dai media spagnoli, Urrutia in queste ultime settimane si sarebbe ulteriormente irrigidito e sarebbe irremovibile nella sua decisione: Llorente rimarrà in Spagna fino a giugno, come monito per tutti gli altri giocatori che in futuro vorranno intraprendere la stessa strada.

La Juventus, però, non demorde e, stando a quanto trapela da fonti spagnole, ha già fatto recapitare una offerta di poco inferiore ai 5 milioni al club spagnolo, nella speranza che il presidente iberico scenda a più miti consigli e lasci libero il giocatore, incassando qualche milione ed evitando di perdere il giocatore a parametro zero. Defilata, almeno al momento, l'Inter di Massimo Moratti, che dopo con l'acquisto dell'ex laziale Rocchi sembra incline ad un mercato 'low profile' orientato a far rifiatare le casse societarie.

Non solo Llorente però e Marotta, complici le incertezze sul rinnovo del contratto con l'Arsenal, ha puntato con decisione il ventitreenne Theo Walcott, attualmente in forza alla squadra allenata da Arsene Wenger. Giocatore di talento, con buoni margini di miglioramento ed in possesso di una velocità incredibile, Walcott ha il contratto in scadenza a giugno e non sembra intenzionato a rinnovare, nella speranza di accasarsi in un nuovo club in grado di garantirgli un ingaggio in linea con le sue - esose - richieste. Negli ultimi giorni sia Wenger che il giocatore avevano lasciato intendere che, forse, sarebbe stato possibile trovare una intesa per il rinnovo, tuttavia ad oggi le carte in tavola non sono cambiate ed il forte attaccante inglese sembra sempre più orientato a tentare una nuova avventura, magari lontano dall'Inghilterra.

Dal canto suo la Juventus ha manifestato già da diverso tempo un certo interesse per il giocatore, tuttavia l'affare rischia di essere alquanto complicato soprattutto dalla forte concorrenza dei club di mezza Europa, tra cui spiccano il Bayern Monaco, diversi club inglesi ed il sempre presente PSG di Ancelotti e Leonardo. Da non sottovalutare, poi, l'ipotesi Roma, che ha in Franco Baldini un vecchio estimatore dell'ala inglese fin dai tempi in cui l'attuale dg giallorosso affiancava in qualità di assistant manager Fabio Capello, allora CT dell'Inghilterra.

Marotta, soprattutto se l'affare Llorente non dovesse andare in porto, molto probabilmente tenterà un assalto nella speranza di strappare Walcott a Wenger prima della scadenza del contratto, offrendo un indennizzo ai Gunners in grado di 'ammortizzare' almeno in parte l'investimento sostenuto dal club sette anni fa, quando acquistò il giocatore dal Southhampton per una cifra compresa tra i 7 e gli 8 milioni di euro.

 

LEGGI ANCHE:

CALCIOMERCATO. JUVENTUS, offerta per LLORENTE. Ma l'INTER è in agguato 

CALCIOMERCATO. MILAN, accordo con il Corinthians per PATO 

CALCIOMERCATO NAPOLI. ARMERO ad un passo, FLAMINI e SILVESTRE i prossimi obiettivi 

CALCIOMERCATO. INTER, ROMA e NAPOLI, sfida a tre per GIUSEPPE ROSSI: offerta da 10 milioni al Villareal

JUVENTUS. Agnelli, siluro contro l'INTER: "Solo Juve e Toro hanno vinto 5 scudetti di fila" 

Theo Walcott
( Foto : Reuters / )
Theo Walcott, attaccante dell'Arsenal
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci