• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di V.B. | 03.01.2013 11:11 CET

Ne ha per tutti Mario Monti. "Striglia" Berlusconi a cui attribuisce giudizi volatili e dispensa consigli al segretario del Pd: "Tagliare le ali è una brutta espressione ma tagliare gli estremismi è una buona cosa". Il riferimento è a Stefano Fassina e Nichi Vendola, ma anche ai sindacati Cgil e Fiom, che il prof definisce su "posizioni conservatrici che impediscono di andare avanti con le riforme. Bersani dovrebbe essere coraggioso e silenziare un pò la parte conservatrice del partito". 

Seguici su Facebook

Al centro dell'intervista di oggi la lista. "Una cosa tipo 'Con Monti per l'Italia'"-dice lasciando intendere come il nome sia l'ultima cosa che lo interessi-. Il mio nome non sarà quello di una persona che prende l'iniziativa per diventare presidente del Consiglio. Non ci sarà una lista 'Monti presidente' ma rappresenterà un movimento di cittadini, di organizzazioni della società civile e del volontariato per coinvolgere me, e ci sono riusciti, e per fare insieme qualcosa per Italia". 

Poi il focus si sposta su Berlusconiche nelle ultime ore ha definito Monti poco credibile: "Se lo dice lui... E' volatile sulle vicende umane e politiche negli ultimi tempi. Se il presidente Berlusconi ritiene che io sia poco credibile vuol dire che per lui sono poco credibile, ma ci sono anche altri giudizi. E questo è il giudizio di una persona che ha dimostrato una certa volatilità di giudizio sulle vicende umane e politiche degli ultimi tempi".

Il presidente del Consiglio Mario Monti
(Foto: Reuters / )
Il premier pensa a una sua lista elettorale. Napolitano: “La verità ve la dirà lui”
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci