• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Candido Romano | 03.01.2013 12:16 CET

Qualche anno fa la rivoluzione iPhone ha aperto la strada a smartphone senza tasti fisici, questo significava un display più ampio per visionare i video e utilizzare app. Il contatto fisico tra le dita e i tasti fisici è andato pian piano scomparendo, anche se c'è una buona fetta di utenza che rimpiange la solidità dell'interazione col tasto anziché con un freddo display.

Seguici su Facebook

CES 2013: presentato il tablet con touch "fisico", emergono i tasti dallo schermo [VIDEO] 

È innegabile, digitare sui tasti è infinitamente più comodo che su un tipico touch screen: certo, basta farci l'abitudine. E se ci fosse una tecnologia in grado di farci accedere a tutti e due i metodi di interazione su un unico dispositivo? Entra in gioco Tactus Technology, una startup di Freemont, California, al lavoro su un prototipo di touch screen con i tasti fisici che emergono dal display quando l'utente vuole digitare su una tastiera fisica, "spariscono" invece quando non ce n'è bisogno.

Questa tecnologia si basa su un pannello in plastica che si riempie di un particolare fluido quando si ha bisogno di un feedback e che andrebbe a sostituire lo strato superiore di vetro solido. I touch screen sono ormai onnipresenti sul mercato. Come riporta MIT Technology Review nel 2012 ne sono stati prodotti 1,2 miliardi per smartphone e 130 milioni per tablet. Sono utilizzati in diversi campi, dalle console da gioco come Wii U di Nintendo ai navigatori per auto.

Il problema di questa tecnologia emergente risulta essere però la difficoltà nel premere i pulsanti che emergono, Tactus sta cercando di risolvere il problema. Il co-fondatore della compagnia, Micah Yairi, ha contribuito a creare il pannello, che contiene dei micro canali che si riempiono del fluido. Ad esempio se l'utente avesse bisogno di scrivere un SMS il fluido viene pompato in questi canali e i pulsanti "si alzano"

Tactus in verità non è l'unica compagnia che sta studiando metodi per implementare il feedback tattile sui touch screen. Apple ad esempio recentemente ha registrato un brevetto che include la pinzoelettricità per rende la vibrazione meglio localizzata sul display per avere un feedback migliore. Ma la tecnologia di Tactus, seppur ancora in fase di test, potrebbe portare una ventata d'aria fresca e un feedback "reale" per i touch screen.

Il CEO della compagnia, Craig Ciesla, che è riuscito ad ottenere investimenti di 6 milioni di dollari, parla di una commercializzazione nel tardo 2013.Solo il tempo ci potrà dire se i produttori di smartphone come Apple, Samsung e Nokia adotteranno questa tecnologia.

LEGGI ANCHE

Come sarà il mondo tra 150 anni? BBC prevede il futuro di scienza e tecnologia

i Phone 6 e iOS 7: Apple inizia i test, i concept in video

S amsung Galaxy S4: addio Android, benvenuto Tizen?

Tactus
(Foto: Tactus Technology / )
In questa demo lo speciale pannello Tactus è stato montato su un iPhone 3.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci