CALCIOMERCATO MILAN. Addio BOATENG dopo i cori razzisti? ZARATE è l'obiettivo

Di Ivan Noviello | 05.01.2013 14:46 CET
Dimensione testo + -

La vicenda dei cori razzisti durante l'amichevole tra Pro Patria e Milan, a Busto Arsizio, sta portando con sé degli strascichi. Il protagonista della vicenda, Kevin Prince Boateng (bersagliato dai "bu" insieme agli altri giocatori di colore rossoneri), infatti ha messo in dubbio la sua permanenza in serie A: "Non è qualcosa che puoi scrollarti di dosso e basta. Ci dormirò su tre notti e la prossima settimana incontrerò il mio agente Roger Wittmann e vedremo se ha ancora senso continuare a giocare in ItaliaQuando è troppo, è troppo, il razzismo non ha posto nel calcio" ha detto il giocatore ghanese

Seguici su Facebook

La rabbia del Boa. Parole piene di rabbia per il Boa. Parole che potrebbero aprire la strada di un clamoroso addio. "Ho potuto sentire i primi versi da scimmia dopo cinque minuti - ha raccontato alla Bild - all'inizio non ho pensato nulla ma poi si sono ripetuti e sono andato dall'arbitro avvertendolo che se fossero proseguiti avrei lasciato il campo". "Avrei fatto la stessa cosa anche se fosse stata una gara di Champions contro il Real Madrid. Ero arrabbiato, triste, scioccato. Volevo mandare un segnale forte perché cose del genere non possono esistere, dobbiamo aprire gli occhi" ha concluso Boateng.

Zarate nel mirino. Intanto in casa rossonera sembra essere saltata la trattativa con il Santos per la cessione di Robinho. Il brasiliano resta al Milan, almeno per il momento. Nella notte il possibile accordo tra i due club si e' allontanato fino a dissolversi a causa della distanza economica tra le due societa'. Il Milan chiedeva dieci milioni per il cartellino mentre il Santos ne offriva sette. Galliani, inoltre, secondo Tuttosport sta monitorando la situazione dell'attaccante argentino, Mauro Zarate, ormai in rotta da tempo con la Lazio.

Mauro Zarate
( Foto : Reuters / )
Mauro Zarate
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci