NAPOLI-ROMA Iniziata l'attesa, ZEMAN: “Ho già battuto gli azzurri”; MAZZARRI: “Il boemo? Ognuno ha i suoi concetti”

Di Maurizio Varriale | 05.01.2013 15:10 CET
Dimensione testo + -

Di una cosa si può essere sicuri, Napoli-Roma non sarà una partita banale. L'attesa per quello che una volta era il Derby del Sud è iniziata. Al "San Paolo" è previsto il pienone, in vista di una gara che promette gol e spettacolo tra due dei migliori attacchi della Serie A. I padroni di casa sono pronti a rispolverare Goran Pandev dal primo minuto, dopo un lungo periodo di appannamento del macedone, mentre la Roma deve fare i conti con gli acciacchi di Totti e Osvaldo, che puntano comunque ad esserci domenica sera.

Seguici su Facebook

QUESTIONE DI RIVINCITE Uno dei temi principali sarà anche quello delle panchine. Perché se Napoli-Roma è un match per nulla scontato è anche per merito di Zdenek Zeman e Walter Mazzarri. Nella conferenze stampa di oggi solito show da parte dei due tecnici. Il boemo torna a Fuorigrotta da ex, dopo una breve e sfortunata parentesi all'ombra del Vesuvio. "Il Napoli si sta confermando grande squadra, merita rispetto, ma io l'ho già battuto. Non ho alcuna rivincita da prendermi, visto che con la Salernitana già gli feci lo sgambetto". Mazzarri dal canto suo ha dichiarato di "avere idee differenti da Zeman e che non sarà una partita a scacchi. Nessuna sfida tra allenatori, ma solo tra giocatori" e di aspettarsi una "bella partita".

RIPARTENZE Dal punto di vista tattico la Roma non vuole saperne di cambiare il proprio modo di giocare. "Noi cercheremo di proporre il nostro gioco", ha detto il boemo, che non si preoccupa per il fuso orario causato dalla trasferta americana: "Nessuno se n'è lamentato, non credo sia questo il problema". Molto più probabile che il Napoli provi, invece, ad attendere le sfuriate della Roma per provare a colpire in contropiede, grazie alla velocità di Cavani e agli assist di Pandev e Hamsik: "Dovremo essere concentrati e al limite della perfezione, la squadra sa fin troppo bene cosa fare e io sono curioso di capire se riuscirà a mettere in pratica quanto preparato in settimana".

FASCE DECISIVE Oltre ai soliti noti Mazzarri crede che buone parti delle sorti dei partenopei possano passare dalla fascia destra: "Maggio sa benissimo cosa deve fare domani. È una vita che è con me, è uno dei più esperti e conosce bene il mio modo di pensare. Con Balzaretti sarà uno scontro entusiasmante". Nessun cambio nell'assetto tattico, con la conferma della difesa a tre. Regolarmente convocati Totti e Osvaldo, con Zeman che deciderà solo domani se saranno arruolabili: "Tutti e due non sono al massimo", ha chiosato il tecnico, ben conscio che le loro assenze modificherebbero drasticamente la faccia della Roma.

LEGGI ANCHE:

CALCIOMERCATO NAPOLI: ARMERO e CALAIÒ in stand-by; serve DE LAURENTIIS per sbloccare la situazione

CALCIOMERCATO. OSVALDO non si muove da Roma, ROSSI è ufficialmente della FIORENTINA

NAPOLI, conti record in ITALIA: attivo per 14 MILIONI di euro

CALCIOMERCATO ROMA. Burdisso vuole spazio, JUNG è l'obiettivo sulla destra

 

Walter Mazzarri e Zdenek Zeman
( Foto : Reuters / )
Walter Mazzarri e Zdenek Zeman
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci