CALCIOMERCATO: per la JUVENTUS subito SISSOKO, colpo SNEIJDER per il MILAN?

Di Cristian Amadei | 07.01.2013 11:43 CET
Dimensione testo + -

 

JUVENTUS. E' lampante che qualcosa a centrocampo manca ai bianconeri, altrimenti non ci sarebbe stato lo scivolone interno contro una Samp, ferita e in 10 uomini. Inoltre la botta presa da Marchisio, anche se meno grave del previsto, ha spaventato non poco la panchina juventina. Se ci fosse davvero un lungo stop del centrale di centrocampo, forse Pogba non sarebbe ancora pronto per fare il titolare inamovibile. Allora ecco che spunta il nome di Moussa Sissoko, centro mediano del Tolosa, fisico possente e tanta qualità. La sua quotazione di mercato è attorno ai 9 milioni, ma con un po' di "savoir faire" e magari una contropartita tecnica si può prendere a meno. Unico problema la concorrenza, con le sue caratteristiche è molto appetibile e al momento sulle sue tracce si sono anche: Monaco, Newcastle e Tottenham.

Seguici su Facebook

SISSOKO. Il giocatore risponde perfettamente alle coordinate bianconere di mercato: prezzo non eccessivo, qualità e quantità, interesse del giocatore, disponibile da subito, giovane (classe '89) e soprattutto che possa gioacre nell'Europa che conta. A 23anni è già nella nazionale francese anche se di origini maliane, cresciuto e coccolato dal Tolosa viene già paragonato all'omonimo del PSG. Il giocatore è in scadenza a giugno e difficilmente rinnoverà visto l'interesse attorno al suo cartellino, c'è solo da capire dove andrà, e la Juventus è pronta ad accoglierlo offrendo da subito la Champions League, cosa che le altre in lizza non possono offrire. E poi la Juve è pur sempre la Juve.

MILAN. In casa rossonera si accelera sulle trattative di mercato, la classifica è ancora deficitaria ma la squadra è in ripresa ed è il momento di battere il ferro finché è caldo. Si lavora sul nome da "mille e una notte", da piazzare sulla trequarti per dare creatività al reparto avanzato. Finiti i tempi di spese pazze, pare assai improbabile l'arrivo di Pastore dal PSG visto il costo elevato, l'aver fatto cassa con Pato non giustificherebbe una spesa così alta, visto l'annuncio di austerità fatto a inizio anno dall'ambiente milanista. E soprattutto la permanenza di Robinho assieme alla ritrovata vena realizzativa di Bojan, oltre a El Shaarawy e Pazzini intoccabili, lasciano pensare che in fondo non sia la prima punta il problema, ma chi macina gioco alle loro spalle.

SNEIJDER. Ecco allora il nome giusto per il Milan, Sneijder, che si svincolerebbe a parametro zero dei cugini nerazzurri e nonostante un alto ingaggio, assicurerebbe un certo valore economico in bilancio alla voce plusvalenza. Inoltre non è la prima volta che il Milan tenta di rigenerare un campione in disgrazia, in passato l'operazione è più volte riuscita soprattutto con giocatori provenienti dalla sponda interista. Inoltre il giocatore sarebbe felicissimo di non dover cambiare vita, città e abitudini. Sarebbe la persona giusta accanto a Boateng, un giocatore da Milan, e sarebbe soprattutto l'ennesimo smacco ai cugini. In settimana l'ultima parola al presidente, col suo visto l'affare è fatto.

 

LEGGI ANCHE:

DEVASTANTE UDINESE. INTER battuta 3-0, super DI NATALE doppietta

CALCIOMERCATO: la JUVE compra davanti, IMMOBILE e ADEBAYOR sul piatto di gennaio

CALCIOMERCATO: bomba FIORENTINA, preso GIUSEPPE ROSSI. Arriva anche LARRONDO

CALCIOMERCATO: NAPOLI in difesa preso NETO, ZUNIGA va all'ARSENAL

CALCIOMERCATO: INTER scatenata, SORRENTINO tra i pali e SCHELOTTO sulla fascia

Moussa Sissoko
( Foto : Reuters / )
Moussa Sissoko
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci