Missoni: intensificate le ricerche a Los Roques

Di Giulia Bazzocchi | 07.01.2013 13:39 CET
Dimensione testo + -

Ottavio Missoni jr lancia un appello su Twitter: "Per favore, aiutatemi a trovare mio padre". Il padre, Vittorio Missoni, figlio maggiore di Ottavio e Rosita Missoni, stilisti fondatori dell'omonina casa di moda, e presidente dell'azienda di Varese è scomparso venerdì scorso a Los Roques a bordo di un aereo su cui viaggiava con la moglie e una coppia di amici, oltre a pilota e co-pilota. Il bimotore è sparito dopo essere partito dall'arcipelago di Los Roques alla volta di Caracas e da allora sono iniziate le ricerche. Ora, dopo tre giorni senza alcun risultato, le autorità venezuelane hanno dato ordine di intensificare le operazioni. L'agenzia di stampa nazionale AVN fa sapere che, la Guardia nazionale, coadiuvata da volontari muniti di velivoli privati e barche, ha analizzato un'area di oltre 660 chilometri quadrati coinvolgendo più di 385 persone.

Seguici su Facebook

Intanto, a Sumirago in provincia di Varese, negli stabilimenti dell'industria Missoni, i dipendenti sono tornati al lavoro, mostrando solidarietà e conforto alla famiglia di stilisti che, in questi giorni, sta vivendo nell'angoscia più totale. Sono rientrati a Brescia anche Giuseppe Scalvenzi e la moglie Rosa Apostoli, una coppia di amici di Vittorio Missoni che, per puro caso non è salita sull'aereo bimotore, a causa di un ripensamento all'ultimo minuto.

Il governo di Caracas ha fatto sapere dal viceministro degli Esteri, Temir Porras, che tutti si stanno impegnando al massimo sfruttando ogni mezzo possibile per cercare di ritrovare i quattro connazionali, assicurando disponibilità assoluta e attivando un canale diretto di comunicazione tra i funzionari italiani e il capo della protezione civile locale che coordina le operazioni.

Il ministro degli Esteri Giulio Terzi sta seguendo personalmente la vicenda, mentre in Venezuela è in atto una vera e propria corsa contro il tempo che non si è interrotta nemmeno per un istante quando tre giorni fa, si è persa ogni traccia dell'aereo in cui viaggiavano Vittorio Missoni, la moglie e i loro amici. L'ambasciata italiana conferma la presenza di un aereo ricognitore che sorvola la zona a bassa quota e due navi della marina venezuelana che continuano ininterrottamente a operare in un'area di 900 miglia quadrate.

 

 

Ottavio e Rosita Missoni a Milano
Credits: Reuters
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV