• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di R.C. | 08.01.2013 18:46 CET

Quando nel 1795 si decise di adottare unità di misura standard in tutto il mondo, fece la sua comparsa a Parigi il chilogrammo, inizialmente equiparato al peso di un decimetro cubo di acqua distillata a 4°C.

Seguici su Facebook

Il prototipo, un cilindro in lega platino-iridio, viene conservato al Comitato Internazionale dei Pesi e delle misure di Parigi e confrontato ogni dieci anni con i pesi stardard presenti in tutti i paesi, per evitare "disuguaglianze di frontiera", che a livello commerciale possono portare a conseguenze immaginabili. E se il peso che certifica il peso...cambia peso? L'incubo degli Stati della Convenzione del Metro si sta avverando. Secondo uno studio della Newcastle University il peso "madre" di Parigi deve mettersi a dieta, l'inquinamento presente nell'aria si deposita sulla sua superficie incrementando la sua massa di decine di microgrammi. Confrontando le radiografie fatte nel XIX secolo e ispezioni allo spettroscopio si è registrato un aumento costante. "Il problema è che ci sono lievi differenze in tutto il mondo, fra il modello conservato a Parigi e le sue 40 repliche e sono tutte in crescita a tassi diversi, divergenti dall'originale" Ha detto Peter Compson, coordinatore della ricerca. Anche se le differenze sono piccole, intorno ai 100 microgrammi, bisogna considerare che gli scambi internazionali si basano anche sulle svariate tonnellate, e il margine di errore è esponenziale. Secondo i ricercatori il poblema si potrebbe risolvere esponendo la superficie del chilogrammo ad una miscela di raggi ultravioletti e ozono

Leggi anche:

Chilogrammo oro
(Foto: Reuters.com / )
Un chilogrammo d'oro, pesi diversi in paesi diversi
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci