FORMULA1. ALONSO risponde alla RED BULL: "Ci temono"

Di Marco Iorio | 09.01.2013 22:08 CET
Dimensione testo + -

In attesa che il mondiale 2013 prenda il via con i primi test delle scuderie, ad accendere il clima nel mondo dei motori è stata la Red Bull che attraverso Marko Helmut ha lanciato una stoccata a Fernando Alonso

Seguici su Facebook

Marko, uno degli uomini simbolo della scuderia di Chris Horner, ha rilasciato una lunga intervista al magazine Red Bulletin nel quale spiega la chiave del successo di Vettel nella passata stagione:" Sebastian pensa a guidare e lo fa in modo perfetto, mentre Alonso è impegnato con la politica e con i commenti divertenti. Vettel  - prosegue Marko - ignora tutto questo, non legge i giornali e non va su Internet. Questo è il punto: ci concentriamo sul lavoro, cerchiamo di realizzare la monoposto più veloce e di rendere il team più forte".

Le dichiarazioni della scuderia campione del mondo non sono certo passate inosservate e la replica è stata affidata direttamente a Fernando Alonso che dal suo profilo twitter ha risposto con la sua solita prontezza:"Bello leggere che mi considerano il rivale n.1 anche per il prossimo anno. E senza aver nemmeno iniziato a girare! Lusingato" conclude il vice campione del mondo con uno smile.

Intanto, mentre il clima si inizia già a surriscaldare, i ferraristi possono iniziare a prepararsi in attesa del classico ritrovo di Madonna di Campiglio dal 14 al 18 gennaio  in cui  Alonso, Massa e Domenicali si  presenteranno ai media per le prime interviste. Meno di un mese dopo si inizierà a fare sul serio, con la presentazione a Maranello della nuova monoposto, prima della partenza del 5 febbraio in Spagna per le tre sessioni di test sul circuito di Jerez de la Frontera

 

Fernando Alonso, 31 anni
( Foto : Photo Pin / )
Fernando Alonso, 31 anni
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci