PAGELLE e tabellino di JUVENTUS - MILAN

Di Massimiliano Di Marco | 10.01.2013 00:20 CET
Dimensione testo + -

Dopo i primi sei minuti il Milan, partito subito forte, passa in vantaggio: Boateng innesca l'azione dalla sinistra, velo di Pazzini in area e il solito "Faraone" controlla e conclude di destro soprendendo difesa e portiere. La risposta della Juventus è immediata e già all'11' il pareggio: Giovinco inventa su punizione, Amelia, che forse non vede partite il pallone, non si muove e la palla s'insacca alla sua destra.

Seguici su Facebook

Nela ripresa poche le occasioni per parte. Con il passare dei minuti il pensiero va sempre più verso i tempi supplementari e l'atteggiamento si rende esponenzialmente più prudente, palla a terra e giocate facili. Al 95' Vucinic sblocca il match dopo un contropiede innescato da lui stesso e Giaccherini e porta i bianconeri in semifinale con la Lazio.

JUVENTUS

Storari 6,5 - Poche le poche in cui deve intervenire reattivamente. Una di queste al 106' su tiro di Montolivo. Poi assediato negli ultimi minuti.

Caceres 6 - Sale in diverse occasioni, ma senza arrivare a risultati concreti. Più presente in difesa.

Bonucci 6,5 - Almeno tre interventi decisivi nella sua metà campo già nella prima frazione di gara.

Barzagli 6 - Viene chiamato poche volte in causa, ma risponde sempre con convinzione.

Lichtsteiner 6 - Riesce a spingersi fino in fondo al campo con risultati altalenanti. Dall'83' De Ceglie

Vidal 5,5 - Appare un po' stanco, lontano dal furore agonistico a cui ha abituato i tifosi.

Marrone 6 - Funge più da mediano che da vice-Pirlo. In quanto tale si posiziona davanti alla difesa per la maggior parte della partita, con saltuari spunti offensivi. Dal 76' Pirlo 5,5 - Lancio perfetto per Giaccherini al 107', che il centroavanti però non sfrutta. poca ispirazione per il resto.

Giaccherini 6,5 - Tarda alcuni passaggi importanti, che avrebbero portato al contropiede. Innesca il vantaggio bianconero nei tempi supplementari.

Isla 6 - Nella ripresa sale con minor vigore, pochi i cross giocabili.

Matri 5,5 - Appoggia Giovinco nelle sue incursioni. Qualche problema in fase di appoggio.

Giovinco 7 - Fredda Amelia con un destro preciso. Viene cercato molto dai compagni, che ricambia con tocchi smarcanti nei pressi dell'area. Dal 64' Vucinic 7 - Sempre decisivo, anche quando entra a metà gara. Assist-man e finalizzatore. Recupera numerosi palloni nella propria difesa.

All. Conte 6 - Manca un po' di aggressività, così come con la Sampdoria, ma la squadra cerca sempre di sfruttare il possesso palla al meglio.

MILAN

Amelia 6 - Molto sorpreso sul calcio di punizione di Giovinco, a cui invece risponde bene al 30' sempre da fermo. Salva al 112' sul tiro di Vucinic che avrebbe chiuso la sfida.

Abate 6,5 - Corre molto e segue con costanza la fase offensiva.

Mexes 5,5 - Graziato al 40' per uno fallo ingenuo su Storari, su cui rischia la seconda ammonizione.

Acerbi 6 - Nonostante lo sovrasti fisicamente, riesce a farsi superare da Giovinco ripetutamente sia palla a terra che nel gioco aereo.

De Sciglio 5,5 - Si fa trovare spesso eccessivamente centrato e lascia spazio sulla destra a Giovinco prima e Vucinic poi.

Montolivo 5 - Poco incisivo nell'economia di gioco rossonera.

Ambrosini 6,5 - Partita di grande sacrificio a centrocampo. Quando gli viene lasciato spazio può filtrare verso un attaccante. Dal 90' Traorè 6 - Al 118' il suo tiro centrale finisce dritto addosso a Storari, avrebbe potuto giocarla meglio.

Boateng 6 - Salvo qualche incursione in mezzo alla difesa rimane molto lontano dall'area, ma va segnalata l'azione personale che porta allo 0 - 1.

Emanuelson 5 - Davvero poco presente nelle azioni d'attacco. Dal 70' Bojan 6 - A livello personale da segnalare solo la punizione al 93' e un tiro dalla distanza al 117', che finisce a lato.

Pazzini 6 - Si lamenta spesso con i compagni che, a suo avviso, non lo servono. Ottimo il velo con cui libera El Shaarawy al 6'. Dal 70' Niang 6,5 - Entra subito nel vivo della gara. Buona occasione di testa all'87'. Con personalità prova più volte l'iniziativa personale.

El Shaarawy 6,5 - Alla prima occasione utile si conferma perno offensivo. Prezioso apporto anche in difesa.

All. Allegri 5,5 - Milan molto timido. Partito forte viene fermato dal pareggio juventino. Fatica a trovare spazi nella difesa avversaria.

Arbitro: Mazzoleni 6 - Nel primo tempo preferisce evitare l'espulsione di Mexes, quando il difensore blocca il rinvio di Storari al 40'. Sarebbe fallo tattico e conseguente ammonizione, che per il rossonero avrebbe significato il secondo giallo e l'abbandono dal campo prematuramente, ma evidentemente giudica l'intervento involontario e accidentale. Partita comunque facile da gestire.

TABELLINO

JUVENTUS - MILAN 2 - 1

Juventus (3-5-2): Storari, Caceres, Bonucci, Barzagli, Lichtsteiner (83' De Ceglie), Vidal, Marrone (76' Pirlo), Marchisio, Isla, Matri, Giovinco (64' Vucinic). All. Conte.

Milan (4-3-3): Amelia, Abate, Mexes, Acerbi, De Sciglio, Montolivo, Ambrosini (90' Traorè), Boateng, Emanuelson (70' Bojan), Pazzini (70' Niang), El Shaarawy. All. Allegri.

Arbitro: Paolo Mazzoleni

Ammonizioni: 16' Mexes (M), 29' Boateng (M), 65' Vidal (J), 100' Montolivo (M), 113' Vucinic (J)

Marcatori: 5' El Shaarawy (M), 12' Giovinco (J), 95' Vucinic (J)

LEGGI ANCHE

JUVENTUS. CARRERA, duplice OMICIDIO COLPOSO, si attende la perizia finale

CALCIOMERCATO: MILAN aria di rinnovamento, si trattano INDI e VAN RHIJN. A centrocampo BIGLIA

Antonio Conte
( Foto : Reuters / )
Antonio Conte
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte

News From Sports

Liverpool - Real Madrid: dove vederla, probabili formazioni, quote e pronostico

Calcio d’inizio alle ore 20.45. Le due squadre fanno parte del Gruppo B insieme a Basilea e Ludogorets. Ancelotti dovrà fare a meno di Bale, fuori per infortunio.

Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci